Caratteristiche e usi del dente di leone

pianta del dente di leone


Il dente di leone è una pianta erbacea annuale, di piccole dimensioni, ma con un alto valore medicinale e nutrizionale. Per molti è un'erbaccia, una specie che dovrebbe essere sradicata al più presto, ma la verità è che è bellissima, soprattutto quando i loro semi volano via con il vento. È anche molto utile per le persone.


Si moltiplica molto facilmente e rapidamente, quindi non esitate a riservare uno spazio nel vostro giardino o frutteto. Sicuramente non ve ne pentirete dopo tutto quello che vi diremo qui sotto.

Caratteristiche del dente di leone


caratteristiche del dente di leone


È una delle piante medicinali più rispettate e apprezzate al giorno d'oggi, ma nonostante ciò, è comune, poiché cresce spontaneamente ed è spesso trattata come una «erbaccia» .


È una pianta che inoltre non ha fusto e consiste in una rosetta di foglie che nasce direttamente dalla radice (dal terreno). Le foglie sono allungate e sono tagliate fino alla nervatura centrale formando segmenti simili al dente di leone.


Ogni foglia può avere fino a 15 di questi segmenti lasciando il picciolo e il nervo centrale con un'espansione alata. I segmenti laterali sono asimmetrici e il segmento terminale è approssimativamente triangolare.


I fiori sono gialli ed ermafroditi e i fiori del «Dente di Leone» hanno una caratteristica interessante che è comune a molti altri fiori dello stesso tipo, si chiudono di notte e nei giorni grigi o piovosi. Si chiudono e si aprono, si chiudono e si aprono, fino a quando finalmente si chiudono per diversi giorni e si trasformano in frutti o semi la cui struttura è favorevole per permettere loro di volare via nel vento.


I fiori si trasformano poi in strutture globali formate da frutti secchi e con una struttura alata formata da un gambo molto fine con peli setosi che volano facilmente e si disperdono con il vento, spargendo i semi.


Pertanto, la pianta viene propagata attraverso i semi, anche se alcuni dicono che la propagazione con l'aiuto di vermi è possibile.


Quali sono i suoi benefici?


Questa pianta, molto comune, oltre a far parte della cucina culinaria dei paesi europei, viene comunemente usata per buttarla nelle insalate e nei succhi, poiché ha un gran numero di proprietà benefiche per la salute, essendo usata come tè, per secoli e per varie indicazioni, poiché questo tè e nonostante sia molto nutriente, ha poco valore calorico, solo 25 calorie in una tazza.


Questo tè è disintossicante, essendo appropriato quando si tratta di pulire il corpo, soprattutto dopo un periodo di esagerazioni o accumuli, dove abusiamo di sostanze non molto sano per il corpo, come cibo e bevande in eccesso.


Così, il fegato è l'organo più beneficiato dal dente di leone, poiché aiuta ad eliminare le tossine dal sangue e a sbloccare i dotti biliari. Questi benefici sono una delle ragioni principali per cui la pianta è così popolare in tutto il mondo, dove diverse indagini hanno confermato questa proprietà, soprattutto in Germania, un paese dove è ampiamente consumata.


Proprietà del dente di leone


dente di leone o così e così


Depurativo per tutto l'organismo, tratta arteriosclerosi, astenia, artrosi, cellulite, calcoli biliari, cistite, cirrosi, raffreddore, colesterolo, disturbi mestruali, diabete, fegato, epatite, obesità, gastrite, stipsi, vene varicose e cistifellea.


In cucina, le foglie possono essere utilizzate crude in insalata, tagliate in piccoli pezzi, anche se si consiglia di utilizzare le foglie giovani, raccolte appena iniziano a crescere, in modo che non abbiano un sapore amaro.


Inizia ad aggiungere quotidianamente il dente di leone alle tue preparazioni culinarie e osserva i cambiamenti positivi nel tuo livello di energia, vitalità e benessere, perché come abbiamo detto prima, la pianta intera può essere usata come diuretico, per purificare il sangue, come lassativo, facilitatore della digestione e stimolante dell'appetito.


Dalla radice si ottiene un olio da massaggio, per trattare i reumatismi e anche l'artrite.


Questa è una pianta non conosciuta da molti, ma possiamo portare molti benefici al nostro corpo, dato che è spesso usata nei centri di medicina naturale per sviluppare alcuni farmaci basati su questa spettacolare cura naturale.


Coltivazione o cura del dente di leone

Il dente di leone è una pianta medicinale.

Immagine – Wikimedia/H. Zell


Se avete il coraggio di avere alcuni esemplari nel vostro giardino, patio o terrazza, scoprite come prendersene cura:


Posizione


È una pianta che deve stare all'aperto, in pieno sole. È molto importante che sia in una zona dove è esposto al sole, se possibile durante tutto il giorno.


Terra


Non è affatto esigente, ma ama i terreni ricchi di materia organica e con un buon drenaggio. Tuttavia, se volete fornirgli le migliori cure, vi consiglio di fare quanto segue:



  • Vaso: riempirlo con terriccio universale mescolato al 30% di perlite o simile.

  • Giardino: tollera una grande diversità di terreni, anche quelli calcarei.
Articolo correlato:L'importanza del drenaggio per le nostre piante

I acqua


Moderato

. La terra deve rimanere umida, ma non encharcada poiché le sue radici soffrirebbero per l'eccesso d'acqua. Per questo motivo, ogni volta che si hanno dubbi la cosa migliore è verificare l'umidità, e per questo non c'è niente di meglio che introdurre un sottile bastoncino di legno fino al fondo: se dopo averlo estratto esce praticamente pulito, allora sarà necessario annaffiare; nel caso opposto si toccherà aspettare ancora un po'.

Fertilizzazione di


È una buona idea aggiungere di tanto in tanto un po' di compost, pacciame o altro fertilizzante organico. In questo modo crescerà più forte e più sano.


Moltiplicazione


Il dente di leone si moltiplica per seme in primavera

. Ogni fiore ne produce un centinaio, di cui quasi tutti germineranno. Si consiglia quindi di seminare un massimo di due unità negli alveoli dei vassoi di semi (in vendita qui), interrandoli un po' e mantenendo il terreno umido.

Se il semenzaio è all'esterno in pieno sole, germineranno nel giro di 3-7 giorni.


Tempo di piantagione o trapianto


In primavera

, quando ha almeno 2 o 3 paia di foglie vere.

Il fiore del dente di leone è giallo


Come puoi vedere, il dente di leone è un'erba molto, molto interessante 🙂 . Spero che vi piaccia.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *