Perché il mio cactus non cresce? 5 ragioni e il loro trattamento

I cactus smettono di crescere per diverse ragioni


Perché un cactus smette di crescere? Ci sono diverse ragioni per cui questa situazione può verificarsi, ma alcune di esse passano inosservate. E giustamente, dato che in generale il suo tasso di crescita è lento, ma non troppo lento, dato che da un anno all’altro i cambiamenti nella pianta sono evidenti.


Tuttavia, quando viene coltivata ha bisogno di cure speciali affinché le sue radici non si impregnino d’acqua e, incidentalmente, affinché possa continuare a crescere. Per questo motivo, diamo un’occhiata al perché il mio cactus non cresce.


Ci sono molte ragioni per cui un cactus smette di crescere, o rallenta la sua crescita, e vale la pena conoscerle. Non ci si può aspettare che la stragrande maggioranza delle specie cresca di venti centimetri o più in un solo anno, ma se non vediamo alcun cambiamento in mesi, allora forse non stiamo fornendo tutte le cure di cui ha bisogno. Quindi, guardiamo le ragioni per cui questo accade:



  • Manca lo spazio

  • Ha bisogno di sostanze nutritive

  • Fa freddo/si sta riposando

  • Riceve troppa o troppo poca acqua

  • Il terreno non è adatto

  • Non avere abbastanza luce

Mancanza di spazio


I cactus in vaso devono essere rinvasati di tanto in tanto.


La mancanza di spazio è un problema ricorrente nella coltivazione. I cactus tenuti in vaso sono spesso coltivati in quegli stessi contenitori per anni e anni, e all’inizio sì, possono crescere come se volessero uscire dal vaso, ma a medio termine finiscono per «arrendersi». Smettono di crescere e quindi diventano più deboli.


Cosa fare? La prima cosa da fare è assicurarsi che abbia davvero bisogno di una nuova pentola. Lo sapremo se vedremo che le radici escono dai fori di drenaggio, o se quando proviamo a togliere il cactus dal vaso il pane di terra rimane intatto. Se questo accade, allora dovremo piantarlo in un vaso che misuri circa 5-7 centimetri in più di quello che sta già usando, con substrato per cactus.


Ha bisogno di sostanze nutritive


Lamancanza di sostanze nutritivepuò esserelegata o meno alla mancanza di spazio, perché quando un cactus non può più crescere nel suo vaso è perché ha esaurito anche le sostanze nutritive del terreno. Ma può anche verificarsi in piante coltivate nel suolo, specialmente quando il suolo è povero di nutrienti.


Cosa fare? Beh, se è in vaso è possibile che, come abbiamo detto, abbia bisogno di un trapianto. Se è così, il nuovo terreno aggiunto risolverà temporaneamente il problema. Anche così, bisogna sapere che tutti i cactus, indipendentemente da dove vengono coltivati, hanno bisogno di sostanze nutritive, quindi bisogna concimarli durante la primavera e l’estate con fertilizzanti specifici per loro.


È freddo o dormiente


I cactus crescono solo in primavera


Durante l’inverno, con temperature di 15ºC o inferiori, il cactus non crescerà. E se l’estate è molto, molto calda, con temperature massime vicine o superiori ai 40ºC e temperature minime di 20ºC o superiori, può crescere ma più lentamente che in primavera. Pertanto, questa è una causa che non dovrebbe preoccuparci troppo.


Cosa fare? Il cactus deve essere protetto dal gelo, e soprattutto dalle nevicate, se è una specie sensibile al freddo. D’altra parte, se in estate ne compriamo qualcuno, non lo esporremo al sole in modo diretto appena arriviamo, a meno che nel vivaio non l’abbiano avuto in un posto soleggiato, perché altrimenti si brucerebbe.

Articolo correlato:Bruciature solari in cactus e altre piante grasse: cosa fare per recuperarle?

Mancanza o eccesso di acqua


Se il cactus viene annaffiato poco o al contrario molto, il suo ritmo di crescita sarà influenzato. Da un lato, se non riceve la quantità d’acqua di cui ha bisogno, si «raggrinzirà» perché assorbirà l’acqua che ha dentro; ma dall’altro lato, se l’irrigazione è eccessiva, ciò che accadrà è che le sue radici marciranno

. Bisogna annaffiarlo di tanto in tanto, perché è l’unico modo per farlo crescere sempre di più stagione dopo stagione.


Cosa fare? Dipende dal caso. Se lo innaffiamo troppo poco vedremo che il terreno è molto secco; inoltre se è in un vaso e cerchiamo di togliere il cactus da esso, è probabile che venga fuori facilmente e senza cadere a pezzi. Per fortuna, ha una soluzione facile: basta metterlo in una bacinella d’acqua per mezz’ora, o annaffiarlo molto se è in terra, fino a che il terreno sia ben bagnato. Ma, se ciò che accade è che è stato annaffiato troppo, sospenderemo le irrigazioni di modo temporaneo, e lo tratteremo con fungicida per evitare infezioni da funghi.

Articolo correlato:Come innaffiare un cactus

Terra o substrato inadeguati


Il terreno in cui il cactus deve crescere deve essere leggero, sabbioso e deve filtrare rapidamente l’acqua. Quando viene piantato in terreni pesanti o molto compatti, o in vasi con substrati di scarsa qualità, il cactus non sarà in grado di crescere in condizioni

; infatti, se viene tenuto troppo a lungo in esso, si rischia che non riceva la quantità di acqua di cui ha bisogno, o che al contrario marcisca.

Cosa fare?

Se quando innaffiamo vediamo che il terreno non drena bene, la cosa migliore da fare è rimuovere il cactus da esso. Poi, se è in giardino faremo una grande buca e la riempiremo con una miscela di torba mista a perlite (in vendita qui) in parti uguali; e se è in un vaso, possiamo anche usare questa miscela, o terra per cactus (in vendita qui).

Non riceve abbastanza luce


I cactus hanno bisogno di stare al sole per crescere.


Lastragrande maggioranza dei cactus ha bisogno di essere esposta alla luce diretta del sole

, perché se sono in ombra o semi-ombra non cresceranno bene (possono crescere «male», cioè allungando il loro corpo man mano che crescono verso una luce più potente, cosa che succede molto quando sono tenuti in casa per esempio).

Cosa fare?

Dipende. Se le piante che abbiamo comprato erano in una zona con molta luce ma non alla luce diretta del sole, dovremo cercare un posto simile per loro. Ma se erano già esposti al sole, li metteremo in un luogo soleggiato.

Speriamo di aver risolto i vostri dubbi sul perché il vostro cactus ha smesso di crescere.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *