jabon potasico 1

A cosa serve il sapone di potassio?

Sapone di potassio

Immagine – Jabones de Guara


In Gardening On ci piace parlare di tutti i prodotti che possiamo usare per mantenere le piante in perfetta salute. Anche se con i prodotti chimici o minerali dobbiamo seguire una serie di regole per evitare problemi, sono molto utili quando i nostri vasi o il nostro giardino sono colpiti da parassiti. Tuttavia, i rimedi naturali sono molto efficaci per evitare che le piante abbiano a che fare con la moltitudine di insetti che sono sempre in agguato, e possono persino combatterli.


Uno di questi rimedi è il sapone di potassio, un insetticida ecologico e molto economico che agisce per contatto e non per indigestione, evitando così di intossicare la linfa.

Cos'è il sapone di potassio?


Usate spruzzatori come questi per trattare le vostre piante con il sapone di potassio


Quello che è considerato da molti come il miglior insetticida che esiste attualmente, è un composto formato da idrossido di potassio (KOH), olio (sia olio di girasole, di oliva, pulito o filtrato e riciclato) e acqua. Dopo il processo di saponificazione, cioè quando l'alcali (potassa) reagisce quando viene mescolato con acqua e grassi (olio), possiamo usare il sapone di potassio per eliminare e prevenire i parassiti nelle nostre piante.


Perché usarlo?


Al giorno d'oggi usiamo molti prodotti sintetici, cioè prodotti chimici. Questi possono essere utili in qualsiasi momento, come quando abbiamo un parassita che sta uccidendo i nostri raccolti o quando un fungo sta indebolendo le nostre piante, ma hanno diversi svantaggi e cioè che sono tossici per gli esseri umani. Se riceviamo anche solo una goccia di insetticida chimico in una ferita o in un taglio, può causarci molti danni, e questo è il minimo che ci possa capitare. Sono anche molto dannosi per l'ambiente.


Ma con i prodotti naturali, anche se è vero che bisogna leggere l'etichetta e usarli come indicato, la realtà è che non sono pericolosi né per noi umani né per la flora e la fauna, ad eccezione, ovviamente, di quei parassiti che vogliamo sradicare. Pertanto, è molto importante averli come prima scelta, poiché aiuta anche a rafforzare il sistema di difesa delle piante.


Tutto sommato, il sapone di potassio è un buon insetticida: è ecologico, non attacca altri insetti benefici come le api, e se questo non bastasse, può essere riutilizzato come fertilizzante, perché quando si decompone rilascia carbonato di potassio, che può essere assorbito dalle radici. Può essere conservato in modo semplice, e la cosa più importante: non è dannoso per le persone.


A cosa serve?


Elimina gli afidi con il sapone di potassio


Questo insetticida è usato per mantenere le vostre piante sane eliminando gli insetti che causano loro tanti danni, come afidi, mosche bianche e cocciniglie. Si dice anche che sia efficace come fungicida, il che non è affatto male, non credi?


Costa circa 10 euro per una bottiglia da 1 litro. Può sembrare molto, ma in realtà si usa così poco che se ne ricava molto.


Come funziona?


Il sapone di potassio agisce per contatto. Questo significa che quando il parassita atterra su una zona dove abbiamo messo il sapone, o se è stato coperto da esso, ciò che accadrà è che la cuticola che lo protegge si ammorbidirà causando la morte per asfissia.


Di conseguenza, è molto importante applicare il prodotto su tutta la superficie della pianta, soprattutto sulle parti più tenere, perché sono le zone più vulnerabili.


Come si usa?


Dracaena


Per usarlo correttamente bisogna diluire l'1 o il 2% di sapone di potassio in acqua, e applicarlo spruzzando le foglie, bagnando sia la parte superiore che quella inferiore. Questo dovrebbe essere fatto nelle ore di minore insolazione per evitare che il sole bruci le piante.


Quando bisogna trattare le piante con il sapone di potassio?


Essendo un prodotto che non lascia residui, per un'efficacia più duratura dobbiamo fare il trattamento al tramonto, e solo se non piove o c'è vento. Se abbiamo la pianta in un vaso, è consigliabile tenerla protetta una volta che l'abbiamo trattata con il sapone di potassio; in questo modo, ci assicureremo che abbia l'effetto desiderato.


È molto probabile che dovremo fare diversi trattamenti, quindi la tratteremo di nuovo ogni 15 giorni per tre o quattro mesi.


Come fare a casa?


Se vogliamo possiamo fare il sapone di potassio in casa, ma sarà essenziale usare guanti e occhiali per evitare problemi. Quando l'avremo, avremo anche bisogno di idrossido di potassio, acqua e olio di girasole, ce l'hai? Bene, ora seguite questo passo per passo:



  1. La prima cosa da fare è mescolare 250 ml di acqua con 100 grammi di idrossido di potassio.

  2. Poi, scaldare 120 ml di olio a bagnomaria.

  3. Poi, aggiungere lentamente l'olio alla miscela di acqua e idrossido di potassio.

  4. Poi, mettere tutto il composto a bagnomaria e mescolare per un'ora.

  5. Infine, mescolare 40 grammi di massa di sapone con 60 grammi di acqua calda. Mescolate e il gioco è fatto!

Quali sono i benefici del sapone di potassio?


Uva verde


Essendo fatto per saponificazione con oli vegetali, è un prodotto ecologico che non danneggia la frutta e rispetta l'ambiente, essendo biodegradabile. È anche innocuo per le persone e gli animali, quindi è un insetticida altamente raccomandato quando si hanno bambini o animali.


Cosa ne pensi? Interessante, non è vero 🙂 🙂 🙂

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *