polygala myrtifolia e1612184428512 1

Cos’è un arbusto e quali tipi esistono?

Gli arbusti sono ottime piante da giardino

Immagine – Wikimedia/Javier martin


Gli arbusti sono piante grandi e molto pratiche. Con loro si può avere un giardino davvero spettacolare, infatti, sono spesso usate come «piante di riempimento», o per delimitare aree. Ci sono molte varietà: con fiori decorativi, con foglie sorprendenti, con una forma più alta o più corta… La realtà è che può essere molto difficile scegliere quale mettere in una certa zona perché, indipendentemente dal clima del tuo giardino, la cosa migliore da fare è andare al vivaio con una lista della spesa pronta.


Sai cos'è un arbusto? Se la risposta è no, non preoccuparti, presto non lo sarà più 🙂 .

Caratteristiche degli arbusti


Gli arbusti fioriti sono bellissimi per il giardino o le piante in vaso


Un arbusto è una pianta legnosa che, a differenza di un albero, raggiunge un'altezza inferiore ai 6 m. Si ramifica dalla base, ma questo può portare a una certa confusione, poiché ci sono piante, come la lavanda o il timo, che non sono considerate arbusti ma cespugli legnosi o sotto arbusti e che proprio iniziano a ramificarsi dalla base.


Tipi di arbusti


A grandi linee, si distinguono due tipi di arbusti: gli arbusti rampicanti (come il caprifoglio, la vite vergine, il gelsomino, ecc.), e quelli che non hanno bisogno di arrampicarsi, che sono la maggioranza (come gli oleandri, le camelie, i rododendri, ecc.) Possono anche essere classificati a seconda che siano sempreverdi o decidui. Per esempio, l'alloro è sempreverde, così come il Viburnum; d'altra parte, le rose, il glicine o il cornus sono decidui.


Usi degli arbusti


Gli arbusti hanno fiori e/o foglie molto decorative, quindi sono piante che non mancano mai nei giardini. Inoltre, alcuni di loro hanno frutti commestibili, come il corbezzolo o il melograno. Possono essere utilizzati come siepe per fornire privacy e intimità al giardino, per delimitare aree, o come esemplari isolati.


Se preferite, potete scegliere di coltivarli in vaso sul vostro patio o balcone. Sono sicuri di fare un figurone 🙂 .


Esempi di arbusti


Ecco una lista di arbusti da giardino o da vaso, con le loro caratteristiche principali e la loro cura:


Arbusti fioriti


Quando si parla di arbusti fioriti ci si riferisce a quelle piante a crescita bassa che producono fiori vistosi. Bisogna tener conto che ce ne sono alcuni che, sebbene abbiano fiori, questi mancano di valore ornamentale; e ce ne sono altri che non ne hanno, come le conifere.


Azalea


Le azalee sono arbusti perenni.


Le azalee appartengono al genere Rhododendron e al sottogenere Pentanthera. Sono arbusti sempreverdi originari dell'Asia. Raggiungono un'altezza di circa 40-50 centimetri e producono piccole foglie, verde scuro nella parte superiore e con una parte inferiore lanuginosa. I suoi fiori sono di diversi colori: bianco, rosso, giallo, e appaiono in primavera.


Cura

Sono piante che hanno bisogno di stare in semilibertà, e di essere coltivate in terreni o substrati acidi, con un pH tra 4 e 6. Da annaffiare 3-4 volte a settimana in estate Resistono a deboli gelate fino a -3ºC.


Polygala myrtifolia

Vista di Polygala myrtifolia


Polygala myrtifolia è un arbusto o alberello sempreverde originario del Sudafrica che cresce fino a un'altezza di 2-4 metri. Sviluppa un tronco che si ramifica fino ad un'altezza di circa un metro, e produce fiori viola in primavera-estate.


Cura

È necessario collocare in un'esposizione soleggiata, con terreni calcarei che abbiano un buon drenaggio. Innaffiare poco, circa due volte a settimana in estate e meno il resto dell'anno. Resiste fino a -2ºC, forse -3ºC.


La Cina è cresciuta

Vista della rosa cinese

Immagine – Wikimedia/B.navez


La rosa cinese, il cui nome scientifico è Hibiscus rosa-sinensis, è un arbusto sempreverde originario dell'Asia orientale. Raggiunge un'altezza fino a 5 metri, anche se di solito non supera i 2 metri. Produce grandi fiori dalla primavera fino all'estate e anche fino all'autunno nei climi caldi, di diversi colori: rosso, giallo, arancione, bianco, bicolore,…


Cura

È una pianta che vive sia al sole che in penombra, che ha bisogno di irrigazioni più o meno frequenti (circa 3-4 volte a settimana in estate, e meno il resto). Resiste al gelo fino a -4ºC.


Arbusti sempreverdi


Gli arbusti sempreverdi sono quelli che rimangono sempreverdi. Questo significa che li vedremo sempre con delle foglie, ma queste foglie cadranno poco a poco mentre ne appaiono di nuove.


Abelia

Abelia floribunda è un arbusto sempreverde.

Immagine – Wikimedia/peganum da Small Dole, Inghilterra


L'Abelia, il cui nome scientifico è Abelia floribunda, è un arbusto sempreverde originario del Messico che cresce fino a due metri di altezza. Le sue foglie sono verde scuro lucido e produce fiori in estate e in autunno. Questi sono di colore rosa bianco, con forma di tromba.


Cura

Da mettere in pieno sole, in vaso da fiori con substrato universale o pacciamatura mista al 30% di perlite. Innaffiare circa 3 o 4 volte a settimana in estate, e meno il resto. Resiste al gelo fino a -4ºC.


Spazzola per tubi


Lo scovolino è un arbusto sempreverde.


Lo scovolino, il cui nome scientifico è Callistemon citrinus, è un arbusto sempreverde originario dell'Australia. Cresce fino a un'altezza massima di 4 metri, e in primavera produce una fioritura spettacolare: con infiorescenze rosse a forma di pennello.


Cura

Deve essere in pieno sole, in vasi da fiori con substrati che drenano bene, come una miscela di substrato universale con perlite in parti uguali. Innaffio da moderato a scarso, circa 2 o 3 volte a settimana in estate, e ogni 7-10 giorni il resto. Può resistere a temperature fino a -7ºC.


Photinia ‘Red Robin


La Photinia Red Robin è un arbusto perenne.


La Photinia ‘Red Robin', un ibrido di Photinia glabra x Photinia serrulata, il cui nome scientifico è Photinia x fraseri ‘Red Robin‘, è un arbusto sempreverde che raggiunge un'altezza di 3 metri. Le sue lenzuola sono la sua maggiore attrazione: verdi in inverno, rosse in primavera e viola in estate.


Cura

Vivrà bene in vasi da fiori con substrato di cultura universale, con circa 3 irrigazioni settimanali in estate e meno il resto. Resiste al gelo fino a -7ºC.


Arbusti per vasi di fiori


La realtà è che qualsiasi arbusto può essere tenuto in vaso, poiché tutti tollerano più o meno bene le potature. Ora, se volete sapere quali sono i più adatti, eccone tre:


Acero giapponese (cultivar)


L'acero giapponese è un arbusto deciduo.


L'acero giapponese, il cui nome scientifico è Acer palmatum, è un albero deciduo o un alberello originario dell'Asia che può crescere fino a più di 10 metri. Ma le cultivar crescono solo fino a 5 metri, e vi dirò anche per esperienza che tollerano così bene le potature che potete averle anche più piccole. I più interessanti sono:



  • Acer palmatum cv Little Princess: cresce fino a 1 metro.

  • Acer palmatum var dissectum cv Seyriu: foglie verdi aghiformi.

  • Acer palmatum cv Orange Dream: di foglie palmate che diventano arancioni in autunno.

Cura

Sono piante che vivono in penombra, e che in vaso hanno bisogno di substrati per piante acidofile. Se vi trovate nel Mediterraneo, è preferibile che usiate l'akadama mescolata con un 30% di kiryuzuna o pomice, poiché i substrati tipo torba li danneggiano. Anche l'acqua d'irrigazione deve essere acida (pH tra 4 e 6), e devono essere annaffiati 3-4 volte alla settimana in estate, e meno il resto dell'anno. Resistono fino a -18ºC, ma non sono adatti ai climi tropicali.


euonymus


L'euonimo è un arbusto deciduo.


L'euonimo, chiamato anche bosso o bosso, e il cui nome scientifico è Euonymus europaeus, è un arbusto deciduo originario dell'Europa centrale. Raggiunge un'altezza da 3 a 6 metri, ma la cosa normale è potarlo e lasciarlo in 1 metro al massimo.


Cura

Cresce in pieno sole e in vasi da fiori con substrato universale mescolato con il 30% di perlite. Innaffiare in modo moderato, circa due volte alla settimana in estate, e ogni settimana circa il resto dell'anno. Resiste al freddo e alle gelate fino a -18ºC.


Ortensia


L'ortensia è un arbusto deciduo.


L'ortensia, il cui nome scientifico è Hydrangea macrophylla, è un arbusto deciduo originario del Giappone che raggiunge un'altezza tra 1 e 3 metri. Produce fiori raggruppati in grandi infiorescenze, di colore bianco, blu, rosso o rosa.


Cura

Collocare in semiseparato, con substrato per piante acide, e annaffiare circa 4 volte a settimana in estate e ogni 6-7 giorni il resto con acqua piovana o acida (pH tra 4 e 6). Resiste fino a -4ºC.


Cosa pensi di quello che hai imparato sugli arbusti? Speriamo sia stato utile 🙂 .

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *