flores silvestres 5

10 fiori selvatici facili da coltivare per il giardino o le piante in vaso

Ci sono molti fiori selvatici interessanti per il giardino


Nei campi è possibile trovare fiori selvatici di grande bellezza

, soprattutto in primavera. In questi luoghi ci sono così tante piante che la competizione tra loro è enorme, quindi si sforzano di produrre i loro fiori il più velocemente possibile, per essere i primi ad impollinare. Questa battaglia per la sopravvivenza della specie ci fa amare così tanto la natura.

Ed è incredibile la varietà di colori, forme, dimensioni e odori che si possono sentire quando si va in un prato. Anche quelli in cui predomina una sola specie di pianta, il paesaggio si trasforma in un bel tappeto monocromatico. Ti piacerebbe avere fiori selvatici nel tuo giardino e godere della loro bellezza come un bambino? Qui sotto vedrete quali sono i più facili da coltivare.


I fiori selvatici che troverete qui sono principalmente originari dell'Europa, e naturalmente della Spagna. Sono a crescita rapida, e molti di loro sono stati a lungo utilizzati in cucina e/o come erbe medicinali.

Papavero (Papaver rhoeas)


Il papavero è del genere Papaver ed è un fiore selvatico.


Il papavero è un noto fiore selvatico annuale. È originario dell'Eurasia e del Nord Africa. Produce fiori rossi o biancastri, con petali molto delicati che cadono facilmente

. Anche se in generale non supera i 50 centimetri di altezza, poiché ha un'alta capacità di germinazione, di solito si trova raggruppato con altri della sua specie.

Può essere coltivato in zone esposte al sole e in terreni calcarei. Inoltre, è bene sapere che i semi servono come condimento, e sono anche usati in pasticceria

. I petali sono commestibili, ma contengono roeadina, che è un alcaloide con un effetto leggermente sedativo, quindi non bisogna abusarne. Prendi i tuoi semi qui.

Anemone giallo (Anemone ranunculoides)


L'anemone giallo è una pianta europea.


L'anemone giallo è una pianta perenne che cresce in Europa. È piccolo, non più alto di 15 centimetri, ma ha fiori di circa 2 centimetri di diametro con petali di solito di colore giallo

.

È altamente raccomandato per la coltivazione in giardini soleggiati, per esempio in giardini rocciosi, dove può stare benissimo con altre piante a crescita bassa.


Zafferano (Crocus sativus)


Lo zafferano è una pianta bulbosa selvatica originaria dell'Europa.


Lo zafferano è una pianta bulbosa originaria dell'Asia sud-occidentale, ma è stata coltivata in Europa (e altrove) per così tanto tempo che ora è considerata «molto nostra». Infatti, sono stati trovati dipinti a Creta (Grecia) che risalgono al 1700-1600 a.C. La pianta è piccola, non più di 20 centimetri di altezza, ma produce fiori lilla con sorprendenti stigmi rossi

.

Questi stimmi sono raccolti con cura perché sono usati come spezia, ma anche come colorante

. Il bulbo viene piantato in autunno o in inverno per fiorire in primavera, in una zona soleggiata se possibile.

Tarassaco (Taraxacum officinale)


Il dente di leone è un'erba selvatica


Il dente di leone è un'erba selvatica originaria dell'Europa. Abita principalmente terreni coltivati, come frutteti o giardini, dove è spesso considerata un'erbaccia. Sviluppa steli alti fino a 40 centimetri, con fiori gialli

che in poche settimane lasciano il posto ai suoi semi alati che vengono facilmente dispersi dal vento.

Cresce in zone esposte al sole ed è molto adattabile. Inoltre, devi sapere che la sua radice può essere usata come sostituto del caffè

, e che le sue foglie in infusione sono interessanti come depurative, diuretiche, antireumatiche ed epatiche. Non esaurire i tuoi semi.

Malva selvatica o comune (Malva sylvestris)


La malva comune è una pianta con fiori rosa.


La malva è una pianta perenne originaria dell'Europa. Si trova facilmente in diversi tipi di terreno, coltivati o meno.

Sviluppa steli alti fino a 1 metro e fiori rosa raggruppati in infiorescenze.


Lesue foglie, fiori e steli sono usati come erba medicinale per trattare i clisteri, e in infusione per le sue proprietà antitussive.


Calendula selvatica (Calendula arvensis)

La Calendula gialla è un'erba che cresce in campagna.

Immagine – Wikimedia/Isidre blanc


La calendula selvatica è una pianta annuale che vive nell'Europa meridionale, compresa la Spagna. Cresce fino a 25 centimetri di altezza e produce fiori gialli o arancioni in primavera ed estate. Questi sono molto vistosi e di grande valore ornamentale.


Ilsuo consumo non è raccomandato, poiché i suoi fiori possono essere tossici. Tuttavia, la sua coltivazione è molto semplice e può essere coltivata in zone soleggiate.


Margherita (Bellis perennis)

Bellis perennis è un'erba perenne che produce fiori bianchi.

Immagine – Wikimedia/Lihtsaltmaria


La margherita è una pianta selvatica perenne che abita i campi della maggior parte del mondo, anche se è originaria dell'Europa, del Nord Africa e dell'Asia centrale. Si tratta di una pianta alta circa 30 centimetri che ama il sole

, e non si preoccupa di crescere in terreni aperti e poveri di nutrienti.

Ha diversi usi:

infatti le foglie si mangiano in insalata per esempio; e tutte le sue parti – eccetto i semi – sono usate per le loro proprietà antitussive, diuretiche, cicatrizzanti, digestive e purgative. Vuoi i semi? Cliccare qui.

Murrón (Lysimachia foemina, precedentemente Anagallis foemina)

Il murrón è una pianta selvatica con fiori blu.

Immagine – Wikimedia/Hans Hillewaert


Il murrón è un'erba annuale che si trova in Spagna, così come nelle regioni temperate del resto d'Europa. Di solito fa parte di boschetti e cresce in terreni poveri. Raggiunge un'altezza tra i 10 e i 40 centimetri e i suoi fiori sono solitari, blu con un centro rosso.


Ha usi come pianta medicinale, in particolare è usato per guarire le ferite, sempre per via topica.


Occhio di bue (Chrysanthemum coronarium)

Il Chrysanthemum coronarium è una pianta selvatica.

Immagine – Wikimedia/Foto2222


La pianta conosciuta come ojo de buey è un'erba annuale molto comune nel sud della Spagna. È così adattabile che vive in campi aperti, bordi di strade, terreni abbandonati, eccetera. Raggiunge un'altezza fino a 1 metro, e sviluppa fiori gialli o bianchi con un centro giallo

simili alle margherite (infatti fanno parte della stessa famiglia, le asteracee) anche se sono più grandi.

Può esseremangiato crudo senza problemi

, a condizione di prendere dei germogli teneri. È un'erba che contiene calcio e vitamine, quindi è interessante includerla nella vostra dieta. Compra i semi da qui.

Timo (Thymus vulgaris)

Il timo è una pianta selvatica

Immagine – Flickr/Ferran Turmo Gort


Il timo è una pianta sub-arbustiva (popolarmente conosciuta come «cespuglio») originaria dell'Europa centrale e meridionale. Cresce tra i 13 e i 40 centimetri di altezza, sviluppando steli ramificati e legnosi. Produce piccoli fiori bianco-rosa in primavera.


È ampiamente coltivato nei giardini, in pieno sole. È una pianta usata per condire diverse ricette, e che in infusione serve ad alleviare i sintomi delle malattie respiratorie come la laringite o simili.


Conosci altri fiori selvatici?


Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *