Caratteristiche, cura e proprietà della Quinoa

Grani di quinoa o quinoa

La quinoa o quinoa come è anche conosciuta, è uno degli alimenti più popolari che esistono soprattutto per coloro che seguono una dieta vegetariana o vegana e anche se la quinoa non fa parte della famiglia dei cereali più tipici, come l’avena, l’orzo o il grano, possiamo anche considerarla come un grano e uno dei più nutrienti.

Chenopodium quinoa è il nome scientifico con cui conosciamo questa straordinaria pianta ed è una pianta che proviene dalle zone più basse del Sud America

e la possiamo trovare in natura, principalmente in Bolivia, che è uno dei luoghi dove si trova il maggior numero di varietà.

Caratteristiche della quinoa


Caratteristiche della quinoa

La quinoa è una pianta che vive solo per una stagione, ha foglie abbastanza larghe e di grandi dimensioni, a parte ogni pianta può misurare tra circa 0,5 per raggiungere 2 metri e mezzo di altezza, ma ha anche la particolarità di fiorire prima di formare il seme, per quanto riguarda i suoi fiori, sono rossi e in alcuni casi hanno un tono, che sono raggruppati fino a formare una sorta di spiga alla fine del fusto. Il suo stelo ha una forma dritta con molti rami, i semi sono la parte più importante di questa pianta a causa del suo alto contenuto di nutrienti, essendo granuli molto piccoli che hanno uno spessore che va da 1,8 a 2,2 millimetri e il suo colore può variare, come possiamo trovare bianco, marrone, rosa, giallo, rosso, nero e grigio.

La quinoa è una pianta che ha bisogno di un clima relativamente fresco

, tuttavia non può sopportare climi molto freddi, in quanto non può crescere in zone in cui le temperature rimangono sopra i 35°C o sotto i -1°C.

Cura della pianta


Una delle principali preoccupazioni che dobbiamo prendere in considerazione quando coltiviamo una di queste piante sono le erbacce

, poiché queste di solito tendono a combattere duramente con la quinoa e nella maggior parte dei casi è la nostra pianta che finisce per perdere.

La pianta di quinoa

ha una crescita molto lenta e una volta che raggiunge i 30 centimetri di altezza comincia a crescere rapidamente fino a diventare praticamente autosufficiente.

Le piante di Chenopodium quinoa o quinoa sono troppo grandi per essere coltivate in vaso, perché come detto sopra, ognuno di questi semi crescerà in una pianta enorme fino a 2 metri e mezzo di altezza. Inoltre non avrebbe senso coltivare solo una o due piante di quinoa, poiché in questo caso otterremo solo un piccolissimo raccolto di grani

, quindi per avere un’idea un po’ più precisa, se coltiviamo circa 10 o 11 di queste piante saremo in grado di raccogliere circa un chilo e mezzo di grani di quinoa.

Coltivare una pianta di quinoaè un compito molto difficile come molti immaginano

, abbiamo solo bisogno di una grande area e allo stesso tempo un clima secondo le esigenze della pianta e pronto, in questo modo possiamo godere di alcuni semi di quinoa, organico e cresciuto sotto la nostra cura.

Malattie e parassiti


Cura delle piante di quinoa

I semi di quinoa sono di solito ricoperti da una sostanza nota come saponina, che ha un sapore amaro, e allo stesso tempo serve a impedire agli uccelli e ai parassiti di danneggiare i grani.

Anche se la saponina aiuta a proteggere i chicchi da alcuni parassiti, le foglie di questa pianta possono essere molto deboli contro i danni causati da insetti come i coleotteri o gli afidi. Quando la pianta di quinoa raggiunge una maturità sufficiente, può sopportare senza problemi i danni causati da questi fastidiosi insetti, ma quando sono ancora molto giovani, questo è un grosso problema.


Anche se in una proporzione molto bassa, alcuni tipi di bruchi possono anche essere attratti dalla pianta

, tuttavia, dobbiamo solo sbarazzarci di loro come li vediamo, quindi i parassiti non dovrebbero darci alcun problema se vogliamo coltivare questa pianta.

Proprietà


La quinoa è solo un seme che ha caratteristiche uniche quando viene consumato come cereale, è per questo motivo che la quinoa è anche conosciuta con il nome di pseudocereale

e come tale, questo cereale ci dà la maggior parte delle sue calorie sotto forma di carboidrati complessi e allo stesso tempo fornisce circa 16 grammi di proteine per 100 grammi.

Se confrontiamo la quinoa con la stragrande maggioranza dei cereali, possiamo vedere che questa ha un maggiore contenuto di grassi e proteine

, anche se questi ultimi sono di solito per lo più insaturi, dove dobbiamo evidenziare la presenza di omega 3 e omega 6.

benefici della quinoa

Per quanto riguarda la quantità di calorie che fornisce, la quinoa è molto simile o è solo leggermente superiore a un cereale, poiché contiene una quantità inferiore di carboidrati.

Allo stesso modo dobbiamo sottolineare il suo alto contenuto di fibre, come può raggiungere 15 grammi per 100 grammi

, la maggior parte di questo essere tipo di fibra insolubile come di solito caratterizzano i semi.

D’altra parte e se ci riferiamo ai micronutrienti, il grano di quinoa si distingue per il suo contenuto di potassio, ferro, calcio, zinco, fosforo e magnesio

, così come lo stesso offre vitamine B in quantità significative e vitamina E con proprietà antiossidanti.

Benefici della quinoa


Poiché possiamo usare la quinoa come cereale, è molto utile per la dieta delle persone che soffrono di problemi intestinali, poiché in questo caso la quinoa non contiene glutine. Inoltre e per avere un alto contenuto di fibre

e fornire un maggiore apporto proteico rispetto ad altri cereali, la quinoa ha un glicemico abbastanza basso, che lo rende l’alimento ideale per le persone che soffrono di diabete o per coloro che vogliono perdere peso mentre mangiano in modo sano.

Un altro dei suoi benefici è che ci aiuta molto quando si tratta di controllare i livelli di colesterolo nel sangue, perché grazie alla sua fibra e i lipidi insaturi favoriscono il profilo lipidico nel nostro corpo. La quinoa aiuta anche a combattere la stitichezza e allo stesso tempo è molto utile per la dieta dei vegetariani, per la sua quantità di proteine, oltre ad essere un’ottima fonte di ferro di origine vegetale.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *