+35 piante che si riproducono per talea

Ci sono molte piante che si riproducono per talea, come il rosmarino.


Se c’è un modo relativamente rapido per ottenere nuove piante è quello di moltiplicare quelle che abbiamo per talea. Ma non per tutti è un metodo valido, perché possono avere un gambo molto tenero, o non avere la capacità di radicare una volta che sono stati separati dalla «pianta madre»; cioè, da quella da cui proviene.


Ma per fortuna, ci sono molti che possono farlo. Qui vedremo le piante che si riproducono facilmente per talea, vuoi sapere quali sono? Cominciamo.

Cosa sono le talee e gli esempi?


Una talea è un pezzo di fusto o ramo vivo che è stato preso da una pianta e poi piantato in un vaso, per esempio, e curato fino a quando non cresce le proprie radici. Una volta che lo fa, non sarà più una talea, ma una pianta stessa.


Ecco alcuni esempi di piante che possono essere moltiplicate per talea:


Talee legnose


Le talee legnose sono rami lignificati, e sono quindi prese da alberi e arbusti, e per essere più specifici, per lo più decidui, anche se ci sono eccezioni. Questo viene fatto quando sono dormienti, in inverno. Per esempio:


Alberi


Tra gli alberi che ammettono questa tecnica troviamo:

Vista della Lagerstroemia Joel Abroad Gli aceri si riproducono bene per taleaLiné1 Il Ficus religiosa è un albero sempreverde.Vinayaraj
Il melo è un alberoL'olivo è un albero sempreverde.Burkhard Mücke Salice piangente potato a fine inverno

Arbusti e rampicanti

Il durillo è un arbusto con bellissimi fiori.Daniel Ventura Il glicine è una pianta che fiorisce in primavera.
L'Hibiscus rosa sinensis è il più comune.Il caprifoglio è un arbustoKrzysztof Ziarnek, Kenraiz
Le rose possono essere tenute in vaso Il genere Ilex è composto da alberi e arbustiIl bosso è una pianta mellifera
Gli aranci possono avere fisiopatieL'alloro è un albero sempreverde I fiori della Syringa vulgaris sono lilla.

Talee semilegnose o tenere


Si prendono rami giovani, ancora poco verdi ma che hanno già iniziato a lignificare, di solito di un anno, ma verso la fine dell’estate

. Le piante che si moltiplicano in questo modo hanno in comune il fatto di essere molto importanti, sia perché hanno un valore ornamentale molto interessante, e/o perché vengono coltivate per i loro frutti.

Alberi

La Magnolia kobus produce fiori bianchiLe ortensie sono arbusti che possono essere tenuti in vaso.Il falso gelsomino è un rampicante rustico con fiori bianchi.Emőke Dénes
Il kiwi è un arrampicatoreMarija Gajić La lavanda è una pianta che si moltiplica per talea.Il rosmarino è un arbusto che fiorisce in primavera.David J. Stang
La weigella si riproduce per taleaL'afelandra è una pianta tropicaleLe begonie sono piante ideali da coltivare in casa
Gli streptocarpus sono fiori bellissimi Gloxinia è un'erba che si riproduce facilmente.La sansevieria Hahni ha foglie verdi e giallastre.

Arbusti e simili

Adromischus cooperi è una piccola succulenta.red.wolfLa rosa alabastro è una crassiaVista del Pachyphytum fittkaui, una pianta succulenta La Tradescantia si moltiplica per talea
La patata dolce è un rampicanteL'edera è un rampicante perenne.Il filodendro è una pianta che si riproduce facilmente per talea.

Talee di foglie


Ci sono un certo numero di piante, di solito succulente, che possono essere moltiplicate da talee di foglie durante la primavera

. Questo è un metodo rapido per ottenere nuovi esemplari.

Fiori e piante di solito coltivate in casa

Il potos è molto interessante da avere in casa.geoff mckay La pianta del denaro viene trapiantata in primaveraMaja Dumat da Deutschland (Germania) Le talee impiegano poco tempo a radicaregeoff mckay
Krzysztof Ziarnek, Kenraiz



Succulente

stephen boisvert Diego Delso Sabina Bajracharya

Talee in acqua: quali piante possono essere moltiplicate in questo modo?


Ci sono

alcune piante che si moltiplicano abbastanza bene per talea messa in un bicchiere o altro contenitore con acqua presa in primavera o in estate,

come:KENPEI Llez
Yercaud-elango Digigalos



Come si piantano le talee?


Ipassi da seguire per piantare le talee sono i seguenti

:

  1. Scegli la pianta che vuoi moltiplicare per talea, in modo da sapere che tipo di ramo (o foglia) devi prendere e in quale momento.

  2. Poi seleziona la parte che vuoi tagliare. È importante che abbia un aspetto sano, altrimenti non crescerà.

  3. Poi, rimuovi le foglie inferiori, se ce ne sono.

  4. Poi, preparate la pentola. Utilizzare un substrato che rimane umido ma allo stesso tempo ha un buon drenaggio, come la vermiculite (in vendita qui).

  5. Innaffiare accuratamente e fare un buco al centro.

  6. Bagnare la base della talea con ormone radicante (in vendita qui) e inserirla nel foro.

  7. Infine, è importante assicurarsi che la talea sia ben piantata, in modo che il terreno la tenga in piedi. Ma attenzione, se si tratta di talee di foglie succulente, è meglio piantarle distese sul terreno, con il fondo coperto da un po’ di terra.














Quanto tempo ci vuole perché una talea attecchisca?



Il tempo necessario per far radicare una talea varia a seconda del tipo di talea e del periodo dell’anno in cui è stata fatta. Così, mentre le talee a foglia impiegano solo pochi giorni per radicare, le talee legnose o semilegnose di solito impiegano diverse settimane.


Ma, in ogni caso, l’uso di ormoni radicanti, o se si preferisce di prodotti radicanti fatti in casa, aiuta molto a ottenere radici. Inoltre, è anche altamente raccomandato trattarli con un fungicida per prevenire i funghi, perché se questi microrganismi appaiono possono marcire.


Quindi, è molto, molto consigliabile mettere sul substrato polvere di rame (in vendita qui) o uno spray fungicida multiuso (in vendita qui).


Quanto tempo impiega una pianta a mettere radici in acqua?


Molto poco. Se si mantiene il contenitore pulito e l’acqua fresca ogni giorno, e in una zona dove non riceve luce diretta, ci vorranno un paio di settimane, forse tre, per radicare. In ogni caso, noterete che tutto sembra andare bene quando mette le prime radici e, soprattutto, quando spuntano nuove foglie.


Non appena avrà riempito completamente o parzialmente il contenitore con le radici, sarà un buon momento per piantarlo in un vaso con del compost.


Speriamo che abbiate trovato utile questo articolo.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *