rosal rosa

Consigli per coltivare le rose in vaso

Le rose in vaso vogliono molta acqua


Per alcune persone un giardino senza rose non è un vero giardino e anche se questa affermazione può essere un po' estrema nessuno potrebbe negare la bellezza delle rose e la magia della loro fioritura al momento giusto per darci quel risalto che tanto ci aspettiamo.


L'ideale è coltivare le rose in terra ma quando la superficie è scarsa si può optare per vasi di cemento o altro materiale, questi grandi alleati di balconi e terrazze.


Come curare le rose in vaso? Se volete averne qualcuno sul vostro patio o balcone, siete fortunati perché sono piante relativamente facili da mantenere in salute. Ma per mantenerli al meglio, ecco cosa dovete fare per mantenerli al meglio:


Indice


Scegliere il vaso giusto per il tuo cespuglio di rose


I cespugli di rose vogliono molta acqua


Conosciamo il limite principale di ogni vaso: la superficie limitata, cioè non c'è abbastanza terra perché le piante ricevano le sostanze nutritive di cui hanno bisogno per crescere e svilupparsi. Ma con le giuste cure è possibile superare queste difficoltà.


Dovresti scegliere vasi profondi, in modo che la pianta possa diffondersi meglio. Per darvi un'idea: deve essere profondo circa 40 cm per le piante in miniatura e circa 60 cm per le rose inglesi. Per quanto riguarda il materiale, non ha molta importanza, basta che abbia dei fori nella base. L'unica cosa è che se si opta per uno di plastica, è meglio se è per uso esterno.


È anche consigliabile scegliere varietà di rose che non si spargono troppo, altrimenti non ci sarà abbastanza terriccio per coprire i loro bisogni. Inoltre, non si metterà in mostra se supera la capacità del recipiente.


Fertilizzare le vostre rose di tanto in tanto


Un altro aspetto importante è sapere che i vasi sono più poveri in termini di nutrienti del suolo a causa della piccola quantità ed è per questo che bisogna prestare particolare attenzione alla concimazione. L'ideale è farlo dalla primavera fino alla fine della fioritura (fine estate/autunno), con un fertilizzante specifico per le rose seguendo le istruzioni per l'uso (si può acquistare qui).


È importante evitare gli eccessi perché, a differenza delle rose piantate nel terreno, possono bruciare molto rapidamente se ricevono troppo fertilizzante, poiché è più concentrato in un punto.


Metteteli in un posto soleggiato


Lerose hanno bisogno di sole, quindi metti il vaso in un posto con piena esposizione. Anche se se è molto caldo, dovrete controllare la pianta per spostare il vaso nel caso in cui notate che inizia a bruciare. Ma ci sono due eccezioni: le piante che erano in ombra o semi-ombra, e quelle che sono vendute a radice nuda.


Questi non dovrebbero essere esposti direttamente al sole, perché soffrirebbero di ustioni. Pertanto, per evitare questo, i primi devono essere abituati gradualmente alla luce del sole, mentre quelli che sono stati appena piantati in vaso dopo essere stati a radice nuda dovranno essere messi in penombra fino a quando la nuova crescita è visibile.


Irrigazione


L'irrigazione è un grosso problema con le rose, poiché non è facile ottenere la misura esatta. Ad un certo punto è una questione di tentativi ed errori, controllando la pianta ogni giorno per vedere se abbiamo innaffiato troppo. In estate, le rose in vaso hanno bisogno di annaffiature quotidiane se il tempo è caldo e secco . Ma in primavera e soprattutto in inverno, devono essere annaffiati di tanto in tanto.


Quando annaffiate, assicuratevi che tutto il terreno sia ben bagnato. In questo modo le vostre rose possono dissetarsi e rimanere in salute. Dovresti anche cercare di non bagnare le foglie perché poi corri il rischio di promuovere i funghi. Versare l'acqua nel terreno.


Potatura delle rose in vaso


È necessario affilare le cesoie di tanto in tanto.


Vuoi che diano (quasi) tutto l'anno? Se è così, devi tagliarle appena vedi che le rose appassiscono. Inoltre, verso la fine dell'inverno è necessario dare loro una potatura più drastica. Per fare questo dovete fare quanto segue:



  • Rimuovere gli steli che hanno foglie più piccole del resto.

  • Ridurre la lunghezza degli steli tra i 5 e i 30 centimetri. Questo dipenderà dalle dimensioni della pianta: se è lunga 20-30 centimetri, se ne toglierà meno che se è lunga 50 centimetri o più. Devi anche sapere che alcune persone lasciano le loro rose a metà della loro altezza originale, e stanno bene, ma se le tue piante sono piccole non ti consiglio di farlo perché potrebbero diventare molto deboli.

Usare forbici pulite per evitare infezioni.


Coltivare rose in vaso può essere un'esperienza straordinaria. È vero che hanno bisogno di più acqua di altre piante, ma sono così belle che vale la pena averne qualcuna sul terrazzo, per esempio, non credi?


Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *