quejigar 1

Quercus: caratteristiche, usi, formazione delle foreste e applicazioni

whine


Oggi parleremo di un tipo di albero molto conosciuto che ha una grande area di distribuzione in tutto il territorio peninsulare e può abitare i territori più aridi. È la Quercus faginea, il suo nome comune è quejigo e quando forma una foresta tutti gli esemplari sono conosciuti come quejigar. Appartiene alla famiglia delle Fagaceae e si distingue per la sua grande resistenza. Ha numerosi usi ed è conosciuto con altri nomi come quercia carrasqueño e rebollo.


In questo articolo vi diremo tutte le caratteristiche, la distribuzione e l'evoluzione della quercia gallica.

Caratteristiche principali


quercia di galla del carbone


Prima di conoscere le caratteristiche di una quercia da galla dobbiamo sapere quali sono le caratteristiche dell'albero stesso. Come abbiamo detto prima, è un albero che si distingue per la sua resistenza. È endemica della penisola iberica e del Nord Africa. Si può trovare in quasi tutte le regioni della Spagna, tranne che in Galizia dove non si trova quasi nessun individuo. È l'unica quercia presente nelle zone più aride di tutto il territorio della penisola. E ha un'alta resistenza alla siccità e gli permette di sopravvivere in condizioni avverse di mancanza d'acqua.


Nell'aspetto è simile al leccio e può raggiungere fino a 20 metri di altezza. Ha una corona ampia e densa e si caratterizza per la sua corteccia fessurata. Questa corteccia è di solito di colore grigio-marrone. Il fogliame è marcescente. Le foglie sono chiare sul lato inferiore e verde brillante sul lato superiore. I bordi sono frastagliati e a volte tendono a pungere. La cosa più normale è che in inverno le sue foglie sono appassite, anche se è possibile arrivare a vedere in alcune occasioni alcune foglie di colore verde.


La fioritura di un quejigar avviene in primavera. Tutti i suoi fiori si sviluppano di solito in modo solitario o in piccoli gruppi su amenti appesi. Sono fiori abbastanza semplici che non hanno alcun interesse ornamentale. Il frutto è la ghianda e cresce sui peduncoli. La cupola è coperta di squame. Le galle sono tipiche di questa quercia e non sono altro che palle di piccole dimensioni simili a una noce. Tuttavia, sono di colore più scuro e hanno alcune punte all'esterno e sono spugnose all'interno.


Queste galle si sviluppano come risultato di una puntura di vespa quando si verifica sui germogli più giovani. Si può dire che è una specie di tumore che viene prodotto dalla reazione della quercia gallica alla puntura dell'insetto. Se guardiamo all'interno della branchia possiamo vedere che ci sono larve del settore.


Querceto di galline e usi


querceto nella penisola iberica


Un quejigar è un gruppo di querce da galla che forma una foresta in quanto tale. Anche se questo albero non ha usi importanti, è una delle specie più importanti dal punto di vista forestale ed ecologico. La ragione di ciò è la sua resistenza. E data la sua resistenza, è un albero capace di contribuire a fermare la desertificazione. Ricordiamo che la desertificazione è la perdita dell'ecosistema fertile sia per azione umana che per cause naturali. Avere un albero che è abbastanza resistente alle condizioni avverse come la mancanza d'acqua, può aiutare a riforestare molte foreste. Non è un albero che richiede cure essenziali e ha una grande capacità di sopravvivenza.


Il legno è stato usato per molti anni per la costruzione di travi e traversine, ma soprattutto come combustibile. Le sue ghiande sono sempre utilizzate per l'alimentazione del bestiame quando sono mature. Anche se le galle sono punture di vespa, hanno anche alcune applicazioni. Possono essere utilizzati per ottenere coloranti e agenti abbronzanti. Tradizionalmente sono stati utilizzati per elaborare sostanze che aiutano nel processo di guarigione e antiemorragico.


Coltivazione di una quercia da galla


foglie di quercus faginea


Una quercia da galla ha l'area di distribuzione limitata alla nostra penisola e al nord dell'Africa. In una presenza molto limitata nel sud della Francia così come a Maiorca. L'importante ibridazione che la specie ha subito nel corso degli anni rende difficile stabilire limiti chiari nella distribuzione e separazione delle specie. Di solito vive tra i 400 e i 1.300 metri sul livello del mare.


Richiede una certa freschezza e umidità e un terreno un po' più profondo dei lecci. Tuttavia, un boschetto di querce è un'ottima opzione per riforestare una zona più degradata. Di solito è meglio posizionato in zone ombreggiate dove l'ambiente è più arido. Inoltre può apparire nei punti salienti soleggiati può alcune enclavi più protetto dalla temperatura fredda. Può sopportare sia il caldo estivo moderato che il gelo. Di solito si trova in situazioni in cui le precipitazioni sono superiori a 800 litri all'anno.


Può sopportare valori molto più bassi perché è molto resistente alla siccità. La quercia gallica può formare una grande foresta o anche presentarsi come individui isolati su terreni calcarei. Nei terreni calcarei dove di solito si verifica in isolamento sono di solito quei luoghi con una dominanza di quercia kermes. Ha bisogno di terreni moderati essendo caratteristica la sua ubicazione in pendii con una pendenza minore e con una struttura pietrosa.


Formazioni arboree


La quercia da galla di solito forma foreste di moderata estensione e continuità. Possono anche apparire in piccoli gruppi o individui mescolati in masse miste. Queste foreste sono molto alterate dall'azione degli esseri umani in quanto vengono utilizzate per il bestiame e per l'estrazione di legna da ardere come combustibile. Grazie all'uso della sua legna da ardere, è stato permesso un certo recupero delle masse forestali di quejigar e una densificazione. Tutte queste formazioni denotano l'influenza dell'ambiente mediterraneo nella sua composizione strutturale.


Anche se questo albero è molto resistente, può essere attaccato da alcuni insetti, funghi e batteri. Tra questi possiamo evidenziare la Tortrix viridana che è un insetto che causa la distruzione dei suoi germogli e la perdita dell'intero raccolto di ghiande. È uno degli insetti che più influenzano la produzione di ghiande per il bestiame.


Spero che con queste informazioni tu possa imparare di più sul quejigar e le sue caratteristiche.


Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *