Chiavi per avere un orto sul balcone

Si può creare un bel giardino urbano sul balcone

Immagine - Flickr/Tomás García


Hai un balcone e molto tempo libero? Allora non esitare: vai avanti e crea il tuo orto urbano. Anche se lo spazio che avete è piccolo, ci sono diverse piante commestibili che cresceranno meravigliosamente in vasi, fioriere e persino in vassoi.


Se non puoi uscire di casa, per qualsiasi motivo, e vuoi imparare a coltivare quelli che saranno gli ingredienti delle tue future ricette salutari, resta con noi per scoprire cosa ti serve per avere un orto sul tuo balcone.

Di cosa hai bisogno per creare un orto urbano sul tuo balcone?


Potresti aver bisogno di un semenzaio se vuoi seminare dei semi.


Non molto. La cosa principale è che tu abbia il desiderio e l'entusiasmo di coltivare alcune piante sul tuo balcone, ma non piante qualsiasi, ma quelle che serviranno come cibo. Bisogna anche tenere presente che il loro tasso di crescita è abbastanza veloce, dato che la maggior parte di loro sono annuali, cioè germinano, crescono, fioriscono e si seccano in un solo anno. Ma no, non preoccupatevi: non dovrete aspettare un anno per raccoglierli. Infatti, la maggior parte di loro sarà pronta in 2-3 mesi, come la lattuga o la bietola.


Ora, ciò di cui avrete bisogno è anche quanto segue:



  • Luce (o luminosità): la maggior parte delle piante da orto richiede molta luce. Non è necessario che il balcone sia soleggiato, ma è consigliabile che ci sia molta luce quando si esce.

  • Semenzai: se vuoi essere consapevole dell'intero processo e stai per ottenere dei semi, come semenzai puoi usare contenitori per il latte o bicchieri di yogurt (pensa a lavarli con acqua e fai un buco nella base prima di usarli), scatole di cartone laminato (fai un buco nella base), e naturalmente vasi, o vaschette di plastica (con un buco nella base).

  • Vasi e simili: per coltivare le piante. Se sei un tuttofare e hai o puoi ottenere assi di legno senza spostarti molto, puoi costruire un tavolo da giardino urbano e riempirlo di substrato per coltivare, un'altra opzione è comprarne uno, come questo venduto qui per esempio.

  • Substrato: il substrato universale mescolato con il 30% di perlite andrà bene, ma dato che si sta per creare un giardino urbano è interessante approfittare del substrato per giardino urbano che vendono già pronto (in vendita qui).

Quali piante coltivare in un piccolo giardino urbano?


Il balcone è un luogo caratterizzato dall'essere piuttosto piccolo; quindi, scegliere quali piante coltivare nel tuo giardino urbano è qualcosa che non dovresti decidere alla leggera. Quindi, vi diremo quali piante possono essere coltivate senza problemi in un piccolo spazio per facilitarvi la decisione:


Bietola


La bietola è un'erba biennale che germina bene in casa.


La bietola è un'erba biennale coltivata come annuale che cresce fino a un'altezza di circa 40-50 centimetri. Può essere seminato in inverno o in primavera, e sarà pronto circa 3 mesi dopo la semina. L'irrigazione deve essere moderata, evitando gli eccessi.


Aglio e cipolle


Le cipolle possono essere coltivate in un orto urbano


Si tratta di piante bulbose che vengono seminate o piantate in inverno e raccolte in estate. Non sono molto adatti al giardinaggio urbano, ma se hai un vaso grande e profondo, circa 40 cm di diametro per circa la stessa profondità, puoi coltivarli (ma sì, metti un bulbo per vaso). Richiedono un'irrigazione moderata.


Spinaci


Spinaci, erbe che possono essere coltivate in vaso


È un'erba annuale che raggiunge i 20-30 centimetri di altezza. Può essere seminato dalla primavera all'estate, e viene raccolto circa 3 mesi dopo. L'irrigazione dovrebbe essere moderata.


Fragola e lampone


La pianta della fragola è piccola e commestibile.


Sono piante che raggiungono un'altezza di circa 20-25 centimetri. Il loro periodo ideale di semina è in primavera, e si raccolgono dalla metà/fine di questa stagione. Richiedono un'irrigazione moderata.


Haba

Le fave sono piante che producono semi commestibili.

Immagine - Wikimedia/Meneerke bloem


È una pianta erbacea che cresce fino a un metro di altezza. I semi vengono seminati a fine estate (possono essere seminati anche in primavera) e raccolti circa 4 mesi dopo. Richiede annaffiature moderate, evitando gli eccessi.


Pepe


I peperoni crescono bene in vaso


È una pianta erbacea o arbustiva che viene coltivata come annuale. Può raggiungere un'altezza di circa 40 centimetri a seconda della varietà. I suoi semi vengono seminati alla fine dell'inverno o in primavera e la raccolta avviene a partire dall'estate. Deve essere annaffiato frequentemente.


Rucola


La rucola è una buona pianta per gli orti urbani


È un'erba annuale che raggiunge i 25-30 centimetri di altezza. Viene seminato in inverno e può essere raccolto circa 3 mesi dopo. Richiede un'irrigazione moderata.


Pomodoro

Le piante di pomodoro crescono bene nelle fioriere

Immagine - Wikimedia/David Besa da Sonoma, USA


È un'erba annuale che cresce fino a un metro di altezza. Si semina in inverno o in primavera e si raccoglie in estate. L'irrigazione dovrebbe essere abbondante. Inoltre, richiede un tutore affinché i gambi non si rompano a causa del peso dei pomodori.


Come evitare parassiti e malattie nell'orto urbano sul balcone?


La risposta è tanto semplice quanto complicata: prendersi cura delle piante 🙂 . Per questo, è importante prendere in considerazione quanto segue:


Irrigazione


Le piante dell'orto in genere vogliono molta acqua (tranne bietole, fave, aglio e cipolle, che probabilmente vogliono meno). Per evitare problemi, si consiglia di controllare l'umidità del substrato prima di annaffiare, per esempio inserendo un sottile bastoncino di legno o scavando un po' con le dita.


Fertilizzazione di


Dato che sono piante adatte al consumo umano (loro stesse o alcune delle loro parti) si dovrebbero usare fertilizzanti organici. Come tali ce ne sono molti: compost, pacciame, letame di animali erbivori... Se non riesci ad ottenere nessuno di questi, non preoccuparti, come gusci d'uovo, cenere di legno (a temperatura ambiente), radicanti naturali come le lenticchie (qui ti spieghiamo come fare), o altri che ti spieghiamo in questo articolo.


Trapianto di


Tanto importante quanto annaffiare e concimare è essere chiari fin dall'inizio che le piante hanno bisogno di spazio, alcune più di altre. Questo spazio dovrebbe essere più grande man mano che crescono. Per questo motivo, quando scegliete le piante per il vostro orto urbano, scoprite quanto saranno grandi una volta adulte, perché probabilmente avranno bisogno di 2-3 trapianti prima di essere piantate nel loro vaso definitivo. Ma come si fa a saperlo? Beh, se le radici escono dai fori di drenaggio, o se vedi che hanno già occupato tutto il contenitore, allora dovresti spostarle in vasi più grandi.


Trattamenti preventivi/curativi

La terra diatomacea è un insetticida naturale.

Terra diatomacea


I microrganismi che causano malattie e gli insetti che diventano parassiti sono sempre in agguato. Per proteggere le vostre colture, si consiglia di effettuare trattamenti preventivi, o curativi se ci sono già dei sintomi, con:



  • Olio di Neem: è un insetticida naturale che combatte i parassiti più comuni, come la mosca bianca, gli afidi, il ragnetto rosso, i tripidi o lo scarabeo della patata. Potete comprarlo qui.

  • Bacillus thuringiensis: è un batterio innocuo per l'uomo ma molto efficace contro i bruchi che si nutrono di piante.

  • Fungicidi: per i funghi, come la muffa o l'oidio tra gli altri, si può usare il rame, lo zolfo o la polvere di cannella.

  • Sapone di potassio: è un insetticida, anch'esso naturale, ideale per eliminare insetti succhiatori come cocciniglie, afidi e mosche bianche. Prendilo qui.

  • Terra di diatomee: un insetticida naturale usato per respingere e combattere tutti i tipi di insetti, così come lumache e limacce. Compralo qui.

Buon raccolto! 🙂 Buon raccolto!

Deja una respuesta

Subir