verdura llamada coliflor

Tutto quello che devi sapere sul cavolfiore

Tutto quello che devi sapere sul cavolfiore


Ilcavolfiore è un ortaggio che appartiene alle varietà della specie Brassica oleracea e si riproduce dai semi.


Il cavolfiore è una pianta che si produce durante tutto l'anno, tuttavia, il miglior periodo di produzione per questo ortaggio è tra i mesi di settembre e gennaio nei paesi dell'emisfero nord, ma può essere piantato durante tutto l'anno.

Caratteristiche del cavolfiore


Caratteristiche del cavolfiore


Il cavolfiore ha un alto contenuto di componenti fitochimici, come elementi contenenti zolfo, specialmente dimetilsolfuro e trimetilsolfuro, che emettono un odore abbastanza forte quando vengono cucinati.


Si tratta di una varietà che è imparentata con i broccoli e il suo aspetto è abbastanza simile a questo, oltre ad essere una pianta che consiste in una testa bianca che si chiama massa o pella, che rappresenta l'unica parte che l'uomo può consumare ed è circondata da foglie verdi abbastanza spesse.


Il cavolfiore può misurare circa 30 cm di diametro e il suo peso può essere trovato intorno ai 2 kg.


Il colore della parte commestibile è di solito bianco con sfumature di giallo, verde o viola può anche essere a seconda della varietà che viene coltivata e il suo sapore è abbastanza mite e può avere un gusto leggermente dolce.


Tra i suoi componenti principali è l'acqua, essendo questo un alimento che ha un basso contenuto calorico, qualcosa che è dovuto al suo contenuto di carboidrati, proteine e grassi è abbastanza basso. Tuttavia, questo ortaggio è considerato un'importante fonte di fibre alimentari, vitamina B6, acido folico, vitamina B5, così come piccole porzioni di altre vitamine appartenenti al gruppo B e minerali.


Ha un alto contenuto di proprietà diuretiche, poiché ha un alto contenuto di acqua, potassio e a sua volta è un alimento con un alto apporto di sodio.


Il consumo di cavolfiore è di grande aiuto per il nostro corpo perché rimuove i liquidi in eccesso da questo, oltre ad avere molti benefici per il trattamento di malattie come l'ipertensione, ritenzione di liquidi e oliguria ed è che aumentando la produzione di urina ci dà la capacità di rimuovere a parte i liquidi, tutte quelle sostanze che sono dissolte in questo come è acido urico, urea, tra gli altri.


Pertanto questo è un alimento raccomandato per coloro che soffrono di iperuricemia, gotta e per coloro che sono inclini a sviluppare calcoli renali.


Quali sono le cure del cavolfiore?


Per l'irrigazione


Per la coltivazione del cavolfiore, avrà bisogno di un'ottima fornitura d'acqua in abbondanza e regolare, in modo che possa mantenere la sua umidità in modo permanente.


Quando il fiore si è formato, non è molto consigliabile innaffiarlo dall'alto, perché questo potrebbe causare la comparsa di funghi o addirittura causare marciume, quindi è meglio utilizzare un sistema di irrigazione che sia a goccia e/o abbia un programmatore automatico per regolare il contenuto d'acqua in questo modo.


Contenuto di nutrienti


Essendo una verdura con un eccellente valore nutritivo, ha bisogno di un alto contenuto di compost di materia organica decomposta.


Substrato


Sono piante che hanno la capacità di adattarsi al pH, che hanno una preferenza per terreni che sono neutri, abbastanza soffici e concimati, che a loro volta hanno un'umidità regolare in quello che è il suo ciclo di crescita.


Coltivazione del cavolfiore


Come curare il cavolfiore?

Per piantare il cavolfiore dobbiamo tener conto che questo varia a seconda dei loro tipi, ma nella maggior parte dei casi dobbiamo evitare di danneggiare le radici al momento del trapianto:

Varietà per la stagione estiva e autunnale


Per seminare questo ortaggio dobbiamo farlo tra i mesi di gennaio e marzo

in semenzai protetti.

Varietà delle stagioni estate inverno


Dobbiamo seminarli in semenzai all'aperto

tra i mesi di maggio e giugno.

Varietà delle stagioni inverno primavera


Allo stesso modo dobbiamo seminarli in semenzai

all'aperto tra i mesi di luglio e settembre.

Per il trapianto del cavolfiore, questo è un compito che dobbiamo fare una volta che la pianta ha tre o cinque foglie, poiché dobbiamo piantarli in un luogo aperto

, con molta luce solare e con un terreno che abbia abbastanza umidità. Quando lo piantiamo dobbiamo interrare le radici e il fusto fino a raggiungere la base delle prime foglie, facendo molta attenzione che non cada terra sul germoglio centrale.

Dobbiamo mantenere il terreno con sufficiente umidità

, ma tenendo conto che non ci devono essere pozzanghere, perché possono causare asfissia alle radici e fermare la loro crescita.

Malattie e parassiti del cavolfiore


Ernia a cavolfiore


Si tratta di una malattia causata da un fungo

, che provoca rigonfiamenti nello stelo e anche nelle radici, facendo appassire le foglie. Per evitare questo, è meglio fare delle rotazioni con abbastanza spazio.

Cavolo farfalla


Si tratta di una farfalla bianca con punti neri che depone le sue uova sul lato inferiore delle foglie della pianta

.

Le sue larve, solitamente verdi e coperte di peli, avanzano consumando le foglie, lasciando solo il nervo centrale. Per prevenirlo dobbiamo sterminare le sue uova

e i bruchi con le nostre mani.

Cavolo mosca


Questo è un tipo di mosca abbastanza simile alla mosca che conosciamo. Si tratta di una mosca che depone le sue uova nel collo del fusto della pianta

e provoca delle gallerie, facendo diventare il fusto principale completamente cavo. Le piante più giovani appassiscono e quindi muoiono, a loro volta le foglie diventano di un colore verde con sfumature di grigio, che sono ricoperte da uno strato abbastanza spesso di cera.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *