amapolas 2

Papaveri – File completo

Papaveri


I papaveri sono meravigliosi, papaveri rosso intenso che crescono nei campi, ai due lati della strada, nei giardini, nei terreni abbandonati,… insomma, ovunque arrivino i loro semi. Dopo le piogge primaverili, le piante cominciano a mostrarci i loro delicati ma preziosi petali. Sono così delicati che a volte ci chiediamo se possono essere coltivati o se possono stare solo nel terreno.


Bene, allora. La sua coltivazione controllata, sia in vaso che in giardino, è possibile. Ma per questo è necessario prendere in considerazione le cose che stiamo per dirvi su questa incredibile pianta erbacea.


Indice


Caratteristiche dei papaveri


Fiore di papavero


I papaveri, il cui nome scientifico è Papaver rhoeasi papaveri, sono erbe annuali, cioè che in un anno germinano, crescono, fioriscono e fruttificano. Sono originari dell'Europa, dell'Asia e del Nord Africa. Possono raggiungere un'altezza tra i 50 e i 70 cm. I loro steli sono eretti, poco ramificati, e sono ricoperti di sottili peli bianchi. Le foglie sono alterne, pennate, con bordi dentati, e non hanno picciolo. Le foglie, che spuntano in primavera, sono a forma di campana e sono composte da 4 petali e 2 sepali pelosi. E infine i suoi semi sono molto, molto piccoli, a forma di rene e sono marroncini.


Anche se il papavero della California è molto simile, questo è originario del Nord America e può essere giallo o arancione.


La coltivazione dei papaveri è molto semplice. Ma come tutte le piante, hanno anche le loro preferenze.


Coltivazione e cura


Gruppo di papaveri


Semina


Sono piante che, se si vuole avere anno dopo anno, è importante acquistare i semi in primavera e vederli crescere mese dopo mese. Quindi, la prima cosa che faremo è comprarli, per esempio, su eBay, e una volta che li avremo, li semineremo in vasi usando un terreno di coltura universale.


Per germinare bene e velocemente, dobbiamo solo coprirli con uno strato molto sottile di substrato. Abbastanza perché il vento non possa portarli via con sé. Inoltre, dobbiamo collocare il semenzaio in un luogo dove sia esposto alla luce diretta del sole. In questo modo, in pochissimi giorni -da sette a quattordici- vedremo che le prime piantine cominciano a spuntare.


Trapianto


Poiché il loro tasso di crescita è molto veloce, possono essere spostati in vasi più grandi o in giardino entro un mese. Non consiglio di separare le piantine perché hanno un apparato radicale molto delicato, e se vengono manipolate troppo le piantine potrebbero andare perse.


Posizione


Dobbiamo metterli in una zona dove ricevono la luce diretta del sole.


Terreno o substrato


Crescono in tutti i tipi di terreno, compresi i terreni calcarei. Ma se sono in vaso si consiglia di utilizzare il terreno di coltura universale da solo o mescolato con il 20% di perlite.


Irrigazione


Se li abbiamo in vaso, deve essere frequente, ma evitando i ristagni d'acqua. Due o tre annaffiature settimanali saranno sufficienti per farli crescere sani e forti.


D'altra parte, se li abbiamo in terra, sarà sufficiente annaffiare due volte alla settimana.


Papavero in dettaglio


Fertilizzazione di


Anche se non è necessario, possiamo concimarli durante la loro stagione di fioritura in modo che producano una maggiore quantità di. Useremo per esso fertilizzanti liquidi, che le radici possono assorbire molto più velocemente di quelli che sono venduti in polvere.


È necessario seguire le indicazioni specificate sulla confezione per non applicare più del necessario.


Potatura


Non è consigliabile, soprattutto se li abbiamo in giardino e vogliamo che si riseminino ogni anno. L' unica cosa che possiamo togliere sono le foglie che si seccano, ma è preferibile lasciare quelle appassite perché i semi sono così piccoli che se li tagliassimo, potremmo esaurirli.


Parassiti e malattie


Sono molto resistenti, ma se il clima è caldo e secco potrebbero avere afidi; e se è molto umido lumache e limacce potrebbero ucciderli. Il primo può essere combattuto con l'olio di Neem, e per tenere sotto controllo il secondo possiamo fare dei repellenti per molluschi.


Usi dei papaveri


Poppy


Sono piante erbacee il cui valore ornamentale è notevole. Sono così belli che sembrano grandi in giardini e / o vasi, quindi, anche se hanno un tasso di germinazione molto alto (infatti, praticamente tutti germinano), sono erbe che di solito sono lasciati a crescere liberamente.


Ma bisogna anche sapere che i loro semi sono spesso usati come condimento, per fare sciroppi e bibite, e le loro foglie verdi fresche, raccolte prima della fioritura, possono essere bollite con acqua e 2 cucchiaini di sale, e possono essere consumate, per esempio, in insalata.


Tuttavia, la linfa, i petali e le capsule dei semi contengono un alcaloide chiamato roeadina, che ha effetti leggermente sedativi. Questi non dovrebbero essere consumati in eccesso perché potremmo finire per avere un mal di stomaco.


Hanno proprietà medicinali?


Poppy


Sì, lo fanno. I petali, poiché contengono molta mucillagine, sono utili per alleviare i sintomi di raffreddori, faringiti o qualsiasi altra malattia respiratoria. E siccome hanno effetti sedativi, possono essere utilizzati anche in caso di insonnia, nervosismo o ansia .


La dose dipenderà dal problema che vogliamo risolvere, per esempio, per le malattie respiratorie, faremo un infuso con un cucchiaio da dessert di petali secchi per litro d'acqua, mentre per essere calmi e/o dormire, ci basterà un infuso di uno o due cucchiai di petali secchi per litro/acqua, preso da due a tre volte al giorno.


È molto, molto importante non mettere più di quello che è raccomandato, altrimenti la nostra salute potrebbe essere in pericolo. Inoltre, prima di iniziare qualsiasi trattamento dovremmo consultare un medico.


Papaver, papavero, l'icona dei fiori selvatici


I papaveri sono erbe molto belle che possono aiutarci a stare meglio, ma solo se rispettiamo le dosi consigliate. Altrimenti, se vuoi avere un giardino pieno di bellissimi e delicati papaveri rossi, procurati qualche seme, seminali in diffusione e divertiti a vederli crescere. 🙂

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *