Come piantare i broccoli: i migliori consigli e requisiti

coltivazione di broccoli


I broccoli sono un tipo di pianta molto consumata in tutto il mondo perché sono una delle verdure con il più alto valore nutrizionale. E ha un alto contenuto di fibre, nessun grasso e un alto contenuto di minerali e vitamine. Di questa pianta si mangiano i capolini che sono compatti e hanno un colore verde intenso. Il laboratorio è anche commestibile. Oggi vi insegneremo come piantare i broccoli.


In questo articolo vi diremo come piantare i broccoli, quando farlo e quali sono le sue caratteristiche.

Caratteristiche principali


come piantare i broccoli


Abbiamo detto che si tratta di un tipo di cavolo e di verdure con un valore nutritivo più elevato. Ha un alto contenuto di vitamina C, così come una grande diversità di nutrienti e proprietà anti-cancerogene. Ha acido folico, beta carotene, ferro, potassio e vitamina E. Pertanto, diventa una delle verdure da includere nella vostra dieta settimanale. Inoltre, è ricco di fibre e ha una migliore digestione. È una delle verdure più importanti per gli esseri umani.


Anche se ci sono diverse varietà, i broccoli sono quelli che richiedono meno cure durante la semina. Pertanto, piantare i broccoli non è così complicato se si conoscono le sue esigenze e la sua cura. Quando la pianta cresce nel suo stato adulto può raggiungere circa 90 cm ed è commestibile e viene raccolta prima della fioritura. Se non viene raccolto prima che inizi la fioritura, verbena tutte le sostanze nutritive e i fiori sulla testa diventano giallo brillante.


Requisiti per piantare i broccoli


semina del cavolo


Vediamo quali sono i requisiti principali per piantare i broccoli.



  • Clima: tenete presente che si tratta di piante che crescono nelle stagioni fredde. Questo significa che possono sopportare temperature di circa -5 gradi. Bisogna evitare che il tempo di formazione delle infiorescenze non coincida con i mesi molto caldi o con grandi gelate.

  • Irrigazione: sappiamo che è una pianta con un alto contenuto di acqua, quindi richiede un’umidità quasi costante quando si sviluppa. Per questo, faremo apporti irregolari e abbondanti di acqua, anche se non riusciremo a inondare il terreno. Quando si sono formati, l’infiorescenza non deve essere innaffiata per aspersione. Se li innaffiamo per aspersione, possiamo ottenere qualche marciume o fungo sulla pianta. Quando la pianta raggiunge una dimensione più o meno sviluppata, è essenziale includere un sistema di irrigazione a goccia.

  • Nutrienti: questo tipo di pianta è abbastanza esigente in termini di nutrienti per il terreno. Ha bisogno di grandi quantità di potassio e azoto. Poiché ha bisogno di grandi quantità di azoto, possiamo fornirglielo in modo ecologico con un compost decomposto. Il compost può essere informato della forma naturale come risultato dei resti organici dei residui della casa.

  • Substrato: il terreno deve essere soffice, ben fertilizzato, fresco e con un’umidità regolare. Tendono ad adattarsi meglio ai suoli neutri e non sopportano quelli calcarei.

Come piantare i broccoli


piantare broccoli


Passiamo a spiegare come piantare i broccoli passo dopo passo. I broccoli sono piantati a circa 2 centimetri di profondità. Idealmente, viene piantato in un semenzaio all’aperto. La stagione della semina va da aprile a giugno e da agosto a settembre. Quando le piante raggiungono un’altezza di circa 10-15 centimetri, devono essere trapiantate all’aperto. È qui che bisogna prendere in considerazione che deve essere piantato in una cornice di file. Dovrebbero essere separati l’uno dall’altro circa 50-60 centimetri a causa delle grandi dimensioni che hanno.


Dato il taglio che hanno queste colture, è consigliabile puntellare le piante. Questo significa che ieri e atterrare alla base del gambo e quindi evitare che si sdraiano. Inoltre, possono beneficiare della pacciamatura permanente. È così che questo terreno può aiutare a mantenere l’umidità necessaria di cui hanno bisogno, oltre a un contributo extra di materia organica in continua degradazione.


Un aspetto importante da prendere in considerazione durante la coltivazione è che il terreno deve essere sempre umido.


Associazioni favorevoli e raccolta


Quando si impara a piantare i broccoli dobbiamo sapere che ci sono alcune piante che possono essere associate bene con queste colture. Per esempio, può essere associato abbastanza bene con patate e cipolle, se piantiamo la menta o il rosmarino nelle vicinanze. Queste piante possono aiutare a respingere i parassiti. Altre piante che hanno un’associazione favorevole con i broccoli sono la lattuga o gli spinaci. Poiché hanno cicli vegetativi più brevi, possiamo fare un buon uso dello spazio perché non competono per le risorse.


Per quanto riguarda la rotazione delle colture, quando impariamo a piantare i broccoli dobbiamo sapere che sono piante esigenti, quindi richiedono rotazioni di 3-5 anni sullo stesso terreno.


Per quanto riguarda la raccolta, la testa centrale viene tagliata mentre i germogli sono rigidi. Una volta raccolto dovrebbe essere coperto con un po’ di pacciame di compost per incoraggiare la formazione di germogli secondari. Grazie al contributo di questo compost possono essere rimossi due o tre germogli secondari.


Parassiti e malattie


Quando si piantano i broccoli dobbiamo conoscere i principali parassiti e malattie che possono colpire questa pianta. Vediamo quali sono:



  • Ernia del cavolo: è un tipo di malattia che è causata da un fungo. Tendono a rimpicciolire le foglie e ad indurre rigonfiamenti sia nel gambo che nella radice. Per evitare questo tipo di malattia è meglio effettuare rotazioni ben distanziate di circa 4-5 anni. È più comune nei terreni acidi, quindi dovremmo evitare di usare letame fresco e aggiungere un po’ di polvere di alghe dopo il trapianto.

  • Farfalla dei cavoli: è una farfalla a punti bianchi e neri che depone le sue uova gialle sul lato inferiore delle foglie. È un tipo di parassita. Le larve sono verdi e pelose e mangiano le foglie lasciando solo il nervo centrale. Si può prevenire rimuovendo le uova e i bruchi a mano.

  • Mosca dei cavoli: è molto simile alla mosca dei cavoli comune. Attacca le piante giovani e appassisce e muore. Si consiglia di eliminare le erbacce e di alternare la coltivazione delle crucifere.

Spero che con queste informazioni tu possa imparare di più su come piantare i broccoli.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *