10 piante resistenti al vento per giardino e terrazza

Le palme resistono al vento


Ci sono piante che nascono in condizioni avverse ed è per questo che devono adattarsi all’habitat e creare le condizioni più adatte per sopravvivere. Fattori come la salinità estrema, la siccità, i climi desertici, il gelo o i venti forti costringono le piante a trovare alternative valide che le aiutino a continuare a vivere. Quest’ultimo è particolarmente importante, perché a seconda della loro velocità potrebbe anche strapparli dal terreno.


Per questo, se vivete in una zona ventosa, parleremo di piante resistenti al vento, quelle piante che devono sopportare venti di diversi chilometri di velocità e rimanere stoiche.

Come soffia il vento

Il vento ha effetti sulle piante

Immagine – Wikimedia/michael clarke stuff


Il movimento dell’aria nell’atmosfera provoca il vento, un fattore che causa una rapida disidratazione delle piante, oltre a seccare il terreno e a colpire parti degli esemplari. Steli, foglie e rami possono essere colpiti da raffiche che minacciano la loro pienezza e interezza, soprattutto in zone soggette a uragani o in luoghi vicini al mare dove è anche un vento che arriva con il sale.


Per resistere al vento queste piante si sono adattate nel tempo e nelle generazioni ed è così che hanno tessuti più forti nei loro rami e tronchi. Questa è una delle varianti, anche se ci sono anche piante a cui è successo il contrario: i loro rami o steli sono diventati più flessibili per accompagnare l’ondeggiamento del vento senza rompersi.


In altri casi, le piante hanno fermato la loro altezza o hanno acquisito forme più arrotondate per non subire le devastazioni delle raffiche che minacciano la loro integrità. Queste alternative aiutano anche ad evitare la disidratazione. Ma come se non bastasse, nelle zone dove il vento soffia forte in una direzione, le piante crescono in quella direzione.


Cura delle piante


Se vivete in un posto con venti forti, potete aiutare le vostre piante picchettandole in modo che possano appoggiarsi su di esse, specialmente durante i primi anni e quando sono più deboli. Un’altra valida alternativa è quella di coprirli con schermi protettivi naturali, cioè si possono piantare degli esemplari resistenti al vento come certi arbusti per proteggerli. Una terza opzione è quella di proteggerli con schermi artificiali come pannelli o tralicci. Una quarta opzione è quella di cercare piante resistenti al vento 😉 .


Scegliere piante resistenti al vento


Se state cercando delle piante che possano proteggere il vostro giardino dal vento, e/o che siano in grado di vivere bene in condizioni ventose, prendete nota:


Piante per terrazze ventose.


Ci sono molte piante che possono essere coltivate in vaso e sono ideali per le zone ventose, tra queste troviamo le seguenti:


Palmetto

La palma a ventaglio è una palma multicaule resistente al vento.

Immagine – Wikimedia/Canaan


La palma a ventaglio, il cui nome scientifico è Chamaerops humilis, è una palma a più tronchi originaria del Nord Africa e dell’Europa sud-orientale e sud-occidentale. Di solito si trova vicino alla costa, dove ci possono essere intense raffiche di vento.


Cresce fino a 4 metri di altezza e sviluppa foglie palmate divise in 24-32 foglioline verdi o bluastre. Resiste molto bene alla siccità e alle alte temperature, così come alle gelate da deboli a moderate.


Rosemary

Il rosmarino resiste al vento

Immagine – Flickr/SuperFantastic


Il rosmarino, il cui nome scientifico è Rosmarinus officinalis, è una pianta aromatica originaria della regione mediterranea. Vive bene sulla costa, dove i venti possono essere forti. Inoltre, resiste molto bene alla siccità e alle alte temperature, anche se le gelate moderate non la danneggiano.


Raggiunge un’altezza di circa un metro, anche se può essere potato alla fine dell’inverno per renderlo più piccolo, quindi viene coltivato sia in giardino che in vaso.


Kumquat

Il kumquat è un albero resistente

Immagine – Wikimedia/Василий Герман


Il kumquat, noto anche come arancio cinese o arancio nano, è un arbusto o alberello appartenente al genere Fortunella. È originario della Cina ed è resistente al vento e al sole.


Cresce solo fino a 5 metri di altezza, con una corona arrotondata composta da foglie verdi. Produce frutti simili alle arance, ma molto più piccoli e dal sapore amaro. Richiede un’annaffiatura moderata, ma per il resto resiste alle gelate moderate.


Junco

Il giunco è una piccola pianta ripariale.

Immagine – Wikimedia/Meggar


Il giunco, appartenente al genere Juncus, è una pianta originaria del bacino del Mediterraneo, dove vive nelle rive dei fiumi e nelle paludi, così come in altri luoghi umidi. Non disdegna il vento, ed è per questo che merita di essere in questa lista.


Sviluppa steli alti fino a 90 centimetri e fiorisce da aprile a luglio, producendo piccoli fiori composti di colore marrone. Ha bisogno di annaffiature molto frequenti.


Piante per giardini ventosi


Se vuoi mettere piante resistenti al vento nel tuo giardino, ti consigliamo le seguenti:


Alligustre

Il ligustro è un arbusto resistente al vento.


Il ligustro, noto anche come ligustro, il cui nome scientifico è Ligustrum vulgare, è un arbusto sempreverde originario dell’Europa e dell’Asia. Vive senza problemi in zone molto esposte, ed è per questo che è così utilizzato come siepe in giardini soleggiati e ventosi.


Cresce fino a 2-3 metri di altezza, e produce fiori bianchi molto vistosi in primavera. In coltivazione richiede annaffiature moderate, ma né il freddo né il gelo possono danneggiarla.


Corniolo in fiore

Il corniolo è un albero deciduo.

Immagine – Wikimedia/Agnieszka Kwiecień, Nova


Il sanguinello da fiore o corniolo fiorito, il cui nome scientifico è Cornus florida, è un albero deciduo originario del Nord America orientale. È una pianta molto resistente, oltre che bella, che è grande come esemplare a sé stante o come siepe frangivento.


Cresce fino a 10 metri di altezza, e produce fiori bianchi in gran numero durante la primavera. Ha bisogno di annaffiature frequenti, anche se può sopportare senza difficoltà le gelate moderate.


Eeronymus

Il bonetero è un arbusto europeo.

Immagine – Wikimedia/H. Zell


L’euonimo, noto anche come bosso, bonetero, bonte de cura o husera, è un arbusto deciduo originario dell’Europa centrale. Il suo nome scientifico è Euonymus europaeus, ed è una pianta ampiamente utilizzata come siepe frangivento nei giardini.


Raggiunge un’altezza da 3 a 6 metri, con foglie lanceolate verdi. Per crescere, ha bisogno di annaffiature moderate e di un’esposizione al sole.


Oreon

L'Acer opalus è un albero mediterraneo resistente al vento.

Immagine – Wikimedia/Salicyna


L’orone o asar, il cui nome scientifico è Acer opalus, è un albero deciduo originario dell’Europa meridionale e occidentale, dove vive nelle colline e nelle montagne. Grazie alle condizioni in cui vive in natura, è una pianta ideale per i giardini ventosi.


Può raggiungere un’altezza di 20 metri, con una corona arrotondata e aperta. È anche abbastanza resistente alla potatura, ma le siccità estreme sono molto dannose, quindi è consigliabile annaffiarla regolarmente. Resiste alle gelate moderate.


Piante da esterno resistenti al sole e al vento


A volte succede che la terra disponibile per le piante, sia in vaso che in terra, è esposta al vento e anche al sole. Quando ciò accade, dobbiamo cercare piante molto resistenti a entrambi, come queste:


Lavanda


La lavanda è un sotto arbusto per le aree esposte.


La lavanda, chiamata anche lavanda, lavanda lavanda, lavanda lavanda, lavanda è una pianta appartenente al genere Lavandula. Originario delle regioni macaronesi e mediterranee, è un cespuglio o un sottobosco che si può trovare anche nei giardini vicino alla costa.


Raggiunge un’altezza massima di un metro, e durante la primavera si riempie di numerose infiorescenze di lavanda. È anche molto resistente alla siccità e alle gelate da leggere a moderate.


Vimini del Capo


Cape milkvetch è un arbusto resistente al sole e al vento.


Il Cape milkvetch, il cui nome scientifico è Polygala myrtifolia, è un arbusto sempreverde originario del Sud Africa. Ha un valore ornamentale molto alto, soprattutto quando è in fiore, ed è una specie molto interessante per giardini e terrazze costiere o esposte al vento.


Cresce fino a2 metri di altezza, raramente 4 metri, e fiorisce durante la primavera producendo fiori viola. Ama il sole ed è anche piuttosto resistente alla siccità. L’unico inconveniente è che ha bisogno di protezione dalle gelate moderate o dure.


Tiglio comune

Il tiglio dalle grandi foglie resiste al sole

Immagine – Wikimedia/Radio Tonreg da Vienna, Austria


Il tiglio comune, noto anche come tiglio a foglia larga o tiglio a foglia grande, il cui nome scientifico è Tilia platyphyllos, è un albero deciduo con una corona piramidale, originario delle foreste d’Europa, dove di solito cresce insieme a faggi, aceri, sorbi o pini, tra gli altri.


Cresce fino a 30 metri di altezza, e i suoi fiori spuntano dalla tarda primavera fino all’estate. Ha bisogno di annaffiature frequenti perché non resiste alla siccità. Tuttavia, è perfetto per le zone con climi temperati o montani, poiché sopporta le gelate moderate.


Washingtonia

Le Washingtonia sono palme resistenti al sole e al vento.

Immagine – Wikimedia/Alejandro Bayer Tamayo da Armenia, Colombia


La Washingtonia, o fanleaf palm, è una palma originaria degli Stati Uniti sud-occidentali e del Messico nord-occidentale. Cresce ad un buon ritmo, crescendo fino a 50 centimetri all’anno se ha un po’ d’acqua. È comunemente piantato in aree esposte.


Raggiunge un’altezza massima di 20 metri, con un tronco che può essere sottile(Washingtonia robusta) o spesso (Washingtoniafilifera). Le foglie sono verdi, a forma di ventaglio e grandi. Sono molto resistenti sia al sole che al vento, così come alla siccità.


Cosa ne pensi di queste piante resistenti al vento? Ne conosci altre?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *