lilium candidum

10 bulbi estivi per il tuo giardino o terrazza

Dalia rosa


Con l'arrivo dell'estate ci sono molte piante bulbose che abbelliscono il giardino o la terrazza con il loro. Per alcuni mesi, il luogo dove si trovano è pieno di colori vivaci, e molto allegro, come è senza dubbio la stagione. In questo periodo in cui le giornate sono più lunghe che nel resto dell'anno, cosa c'è di meglio da avere per accompagnarci durante la stagione?


Ecco una selezione di 10 bulbi estivi che sicuramente amerete.


Indice


Bulbi estivi


Agapanthus


Agapanthus


L'Agapanthus africanus, che è il nome dell'agapanto, non è una pianta bulbosa, ma l'abbiamo inclusa perché si comporta più o meno allo stesso modo delle piante bulbose. È un genere di piante tuberose perenni, originarie del Sudafrica, che misura 1 m di altezza e ha lunghe foglie lanceolate verde scuro lunghe 30 cm. Le sue infiorescenze sono raggruppate in infiorescenze, lilla bluastro o bianco.


È molto resistente, sopportando gelate fino a -8ºC.


Amaryllis


Amaryllis


L'Amaryllis, che appartiene al genere botanico Hippeastrum, è originario del Sud America. È uno di quelli con il bulbo più grande: fino a 15 cm di diametro. Cresce fino a un'altezza di circa 60 cm, con foglie lunghe, larghe e verdi. Le sue foglie sono grandi, 20 cm di diametro, rosse, rosa o bianche.


Begonia tuberosa


Begonia tuberosa


Anche la Begonia tuberosa non è una pianta bulbosa, ma una pianta erbacea tuberosa. Il nome scientifico è Begonia x tuberhybrida, e raggiunge un'altezza di 40 cm. Le sue foglie sono semplici, con il nervo centrale molto marcato, di colore verde scuro. Sono molto carine, in rosso, rosa, giallo o bianco, quindi puoi comprarne diverse e piantarle insieme per creare una composizione spettacolare.


Tuttavia, è importante ricordare che non può crescere in pieno sole, perché si brucia.


Canna indica


Canna indica


La Canna indica, chiamata anche Platanillo de Cuba, è una pianta rizomatosa (non bulbosa) che ha grandi foglie decorative verdi o variegate che misurano 40-50 cm di altezza. Le foglie sono raggruppate in infiorescenze rosse, rosa, gialle o arancioni, rendendola una delle piante più popolari da piantare in gruppo, sia nei giardini che in grandi vasi.


Può sopportare temperature fino a -3°C.


Dalie


Le dalie sono piante erbacee perenni che hanno radici tuberose. Sono originari del Messico e possono crescere fino a 1 m di altezza, anche se in coltivazione di solito non superano i 40 cm. Le foglie sono composte, con bordi seghettati, di colore verde scuro. Durante l'estate spuntano i loro fantastici, che appaiono riuniti in piccole teste, di colori e forme molto varie: rosso, giallo, rosa; fiore semplice, fiore doppio; in forma di pompon.


Gladiolo


Dalie rosse


I gladioli sono originari dell'Europa meridionale e dell'Africa meridionale. Raggiungono un'altezza massima di 180 cm, con lunghe foglie verde scuro che si stringono alla base. Lo stelo fiorito può essere lungo fino a 2 metri e si sviluppa in spighe di vari colori, come rosso, rosa, giallo o bicolore .


Gloxinia


Gladiolo


La gloxinia, il cui nome scientifico è Sinningia speciosa, è una pianta tuberosa perenne originaria dell'America centrale e meridionale. Cresce fino a un'altezza di 30-35 cm, quindi è perfetto da avere in vaso. Ha foglie semplici, con un bordo seghettato e una nervatura centrale ben definita. Possono essere semplici o doppi, lilla, bianchi, rossi o rosa.


È importante metterlo in una zona ben illuminata, ma protetta dal sole diretto affinché possa crescere bene.


Liatris spicata


Gloxinia


Liatris, o Liatris spicata, è una pianta erbacea perenne che germoglia da un cormo (un organo subterraneo molto simile a un bulbo). È originaria del Nord America ed è molto vistosa, crescendo fino a un'altezza di 50-60 cm. Le sue foglie sono sottili e lunghe, verdi. Appaiono raggruppati su uno stelo che forma una spiga color lilla.


Lilium candidum


Liatris spicata


Il Lilium candidum, molto più conosciuto con i nomi di giglio di Sant'Antonio o giglio, è originario della regione mediterranea e dell'Asia. Cresce fino a 1 m di altezza, con foglie lanceolate fino a 20 cm. Sono raggruppati in infiorescenze e hanno una forma a tromba bianca .


Triteleia laxa


Lilium candidum


Questa straordinaria pianta bulbosa è originaria della California. Cresce fino a un'altezza di 30-35 cm, con uno stelo fiorito fino a 50-60 cm. Le foglie sono lanceolate e lunghe, 40 cm. Le sue infiorescenze lilla-blu appaiono in grappoli.


Come piantare i bulbi estivi


Ora che conosciamo i bulbi estivi, è il momento di scegliere quelli che ci piacciono di più e piantarli in primavera. Ma come si fa? In altre parole, come si fa a piantarli? Per avere una quantità interessante di bulbi durante questa stagione, è molto importante iniziare con il piede giusto, altrimenti potrebbero avere problemi a germogliare.


Quindi, vediamo come piantarli in vaso e in giardino:


in vaso


Se vogliamo avere una terrazza spettacolare piena di piante bulbose, dobbiamo farlo:



  • La prima cosa da fare è riempire un vaso di 20 cm di diametro (o più se il bulbo o il rizoma è più grande) con il substrato fino a circa metà. Dato che sono piante molto resistenti, possiamo usare un terreno di coltura universale.

  • Il bulbo viene poi inserito con la parte più stretta del bulbo rivolta verso di noi.

  • Infine, copritelo con del compost e annaffiatelo.

Nel giardino


Se decidiamo di piantare dei bulbi in giardino, dobbiamo farlo:



  • Scavate delle trincee profonde circa 30 cm dove volete piantarli.

  • Mescolare il terreno con il terreno di coltura universale.

  • Riempire le trincee più o meno a metà con la miscela.

  • Posizionare i bulbi lasciando una distanza di 15 cm tra di loro.

  • Coprirli con il terreno misto.

  • Annaffiateli generosamente.

Problemi che le lampadine possono avere


Triteleia


Le piante bulbose possono essere colpite da parassiti o funghi. Vediamo quali sono e come combatterli:


Parassiti


I principali parassiti che possono avere sono:



  • Cimici: questi insetti si insediano sul lato inferiore delle foglie, ma possono essere facilmente rimossi con un tampone di cotone immerso in acqua e sapone.

  • Afidi: sono insetti molto piccoli (meno di 0,5 cm di lunghezza) che si insediano su foglie e steli. Eliminateli facilmente lasciando una bottiglia con acqua e mozziconi di tabacco per 12 ore, e filtrandola il giorno dopo per riempire uno spruzzatore.

  • Lumache: possono causare gravi danni alle piante bulbose in ambienti umidi, per cui si consiglia di collocare intorno a loro contenitori bassi con birra per controllare la loro popolazione.

Malattie


Se parliamo di malattie, queste sono le più comuni:



  • Botrytis: conosciuta anche come muffa grigia, causa la morte delle foglie e delle. Si può prevenire innaffiando con parsimonia. Nel caso in cui l'abbiate già, dovete rimuovere le parti interessate.

  • Marciume: causato da funghi Phytophthora o Fusarium. È causata da un'eccessiva irrigazione o da un cattivo drenaggio. Se la pianta è colpita, purtroppo l'unica soluzione è buttare via sia la pianta che il substrato, e pulire bene il vaso prima di usarlo di nuovo.

Cocciniglia


E anche il nostro speciale sui bulbi estivi. A proposito, quale ti è piaciuto di più?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *