Quando e come si raccolgono le banane?

Le banane sono conservate in luoghi asciutti.


Quando viene raccolta la banana? Questo frutto delizioso e saziante proviene da una pianta erbacea a crescita molto rapida che ha solo bisogno di sole, molta acqua e protezione dal gelo. È così facile da curare e così bella che può essere tenuta in un vaso come pianta ornamentale per molti anni.


Tuttavia, quando fruttifica, non è raro che i suoi custodi abbiano molti dubbi su quando è il momento di raccogliere i suoi frutti: bisogna aspettare che abbia finito di acquisire il suo colore caratteristico o si raccoglie prima? Scopriamolo.

Cosa sono i banani?


Il banano è un'erba


I banani sono piante erbacee rizomatose che fruttificano, cioè producono frutti a metà/fine estate, a seconda della specie e della sua coltivazione. Pertanto, quando vediamo che i loro frutti iniziano a svilupparsi, possiamo essere sicuri che in poche settimane saremo in grado di raccoglierli per il consumo.


Ma quando è il momento esatto? La verità è che dipende. Alcune persone tagliano il mazzo quando è ancora verde per il trasporto e anche per evitare che le banane finiscano a terra. Ma questo è un problema, perché quando sono separati dalla pianta madre questa smette di nutrirli, cioè smette di fornire loro linfa piena di sostanze nutritive, che è ciò che li rende buoni alla fine.


Le banane vengono raccolte tutte allo stesso modo?


Lo abbiamo già menzionato, ma ora lo spiegheremo in modo più dettagliato. Succede che in tutto il mondo, in zone non fredde, si possono coltivare banane. Ad oggi ci sono circa 10 specie diverse di banane, quindi ci sono differenze tra loro come la dimensione, il gusto e anche nella pianta stessa ci sono differenze.


Quindi, a causa di questa grande varietà, possiamo dire che ognuno di loro hailproprio modo di coltivazione e raccolta, e tra le specie di banane più conosciute ci sono:


Banana Gros Michel


Purtroppo questa è una varietà di banana che oggi è estinta, poiché è scomparsa a causa di vari disastri monocolture. Il frutto era ampiamente diffuso in Europa e negli Stati Uniti. Questo ha fatto sì che i paesi dell’America Latina iniziassero a coltivarlo allo stesso modo.


Banana dominicana o nana


È considerata la più piccola di tutte le varietà di banane che esistono. La verità è che il gusto di questo frutto è molto dolce nonostante abbia una dimensione abbastanza piccola. E forse perché è così dolce è spesso usato per la cottura o la preparazione di bevande naturali.


Piantaggine o banana


Questo è il più comune di tutti, soprattutto in America Latina, poiché è il più commercializzato e consumato. A differenza della variante precedente, sono più grandi e sono meno dolci e il vantaggio è che può essere consumato quando la banana stessa è in diversi punti di maturazione.


Banana rossa


È molto popolare e consumato in America, ma grazie a questa popolarità, è riuscito a diffondersi in Europa. La buccia di questa banana è abbastanza spessa e il suo sapore è un po’ particolare perché ricorda il gusto dei lamponi. È ricco di vitamine, minerali e altri nutrienti vitali per le persone.


Ora, vi chiederete perché menzioniamo tutto questo. La risposta è semplice, quasi tutte le banane hanno diversi modi di raccolta o di raccolta. Anche se quasi ogni variante di banana ha una somiglianza quando si tratta di raccogliere.


Quando è il momento migliore per raccogliere la piantaggine?


Le banane vengono raccolte in estate


Per saperlo, bisogna sapere prima di tutto il tipo di banana che si vuole raccogliere, perché ogni tipo ha un tasso di crescita e di maturazione diverso. Ma in generale, questo frutto viene raccolto quando ha acquisito la sua dimensione massima e comincia a cambiare colore dall’alto verso il basso.


Nel caso delle banane, è normale vedere un cambiamento dal caratteristico colore verde del frutto a un colore giallo. Questo è indicativo del fatto che nei prossimi giorni i frutti saranno pronti per essere raccolti.


Anche se, a dire il vero, la raccolta delle banane varia e dipende dallo scopo per cui vengono raccolte. Per esempio, se è per il consumo, bisogna aspettare che la maggior parte delle banane acquisisca un colore giallo e poi tagliare il mazzo che contiene i frutti.


Anche se questo dipende anche da chi fa la raccolta, poiché è possibile tagliare il grappolo anche quando è verde e lasciarlo maturare da solo. Alcuni tendono a foderare le banane con carta di giornale per accelerare la maturazione, altri le lasciano maturare da sole.


La verità è che optare per la seconda opzione, cioè tagliare la banana quando è ancora verde, può influenzare molto il gusto del frutto. Questo perché non state ricevendo i nutrienti dalla pianta e quindi il gusto non sarà lo stesso che se lasciate maturare la banana sulla pianta stessa.


Il momento esatto del raccolto


Sapere questo è semplice. Prima si guarda la dimensione, poi si guarda lo spessore e infine se c’è una colorazione gialla (se è una banana maschio), se è una banana nana, allora bisogna aspettare che il frutto diventi giallo quasi del tutto, questo con i giorni finirà la maturazione.


D’altra parte, in generale, un gambo di banana impiega circa 70-80 giorni per generare fiori e creare frutti. Tieni presente che puoi raccogliere la piantaggine quando è matura per più del 60%. Se volete raccogliere questo frutto verde ma volete mangiarlo, potete farlo, solo la preparazione è diversa e dovete friggere la piantaggitrice verde per poterla consumare.


Come fatto curioso che sappiamo vi piacerà e troverete utile, quasi tutti gli agricoltori di solito raccolgono questo frutto almeno due settimane prima che sia completamente maturo.


Questo perché stanno ancora ricevendo nutrienti ed è più del necessario. Questo è il momento in cui la maturazione accelera e succedono due cose: il frutto supera il suo punto di maturazione e marcisce o cade a terra.


Il modo giusto di raccogliere le banane


Non è qualcosa che si può semplicemente prendere un coltello e tagliare dove si vuole. Tutto ha una ragione e un modo per farlo. Per prima cosa bisogna avere un coltello in mano che sia il più affilato possibile.


Userai questo strumento per tagliare quelle che sono considerate le «mani» della pianta. Questo non è altro che il gambo che si stacca dal tronco verso la parte dove si trovano le banane stesse. Quando vai a fare il taglio, lascia circa 15-22 centimetri di mano.


Questo è principalmente per la facilità di trasporto, sia a mano che con macchinari. Tieni presente che il mazzo che hai tagliato ha una serie di mani di banana, ognuna delle quali maturerà a un ritmo diverso dall’altra.


Conservare le banane


Gli alberi di banane vivono in climi caldi.


Ora, supponendo che hai fatto bene i tagli dei mazzi di banane e hai le mani di banana, è necessario sapere come è la conservazione di questo frutto in modo che non si rovinano e marcire. Non è che richieda cure e metodi di conservazione eccessivi.


La verità è che basta tenerli in un luogo dove l’ambiente è fresco e ombreggiato. Potete tenerli in frigorifero e metterli fuori, ma tenete presente che se li mettete in un posto freddo, marciranno troppo rapidamente. Quindi è meglio tenerli fuori in un luogo fresco.


Inoltre, non tenerli sopra il frigorifero o vicino a un dispositivo che genera calore costante, questo accelererà il processo di maturazione. Un’ultima informazione che vi aiuterà molto, è che se conservate le banane che non sono mature con quelle che lo sono, anche il loro processo di maturazione sarà accelerato.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *