jardin de flores

I 10 giardini più belli del mondo

Nel mondo ci sono molti bei giardini


Si dice che chi ha un amico ha un tesoro, ma senza dubbio chi ha un giardino, o un angolo con piante, ha anche un gioiello. Uno che ti permette di disconnetterti dai problemi, dallo stress e, in definitiva, dalla routine quotidiana. Ma oltre a questi piccoli pezzi di natura che ci godiamo a casa, ce ne sono altri che vale assolutamente la pena visitare almeno una volta nella vita: sono i giardini più belli del mondo.


Naturalmente, questa lista è abbastanza soggettiva, ma penso di averne fatto una bella e varia selezione che spero vi piaccia. Sono giardini di diversi paesi, con diversi stili, e naturalmente diverse specie di piante che sono responsabili per abbellirli, e da cui è possibile ottenere idee di design per il nostro angolo naturale.


  • 1 Kenrokuen (Kanazawa, Giappone)

  • 2 Royal Botanic Gardens, Kew (Kew, Londra, Regno Unito)

  • 3 Giardino Botanico di Brooklyn (New York, USA)

  • 4 Keukenhof (Lisse, Paesi Bassi)

  • 5 Giardini di Versailles (Versailles, Francia)

  • 6 Giardino Majorelle (Marrakech, Marocco)

  • 7 Palazzo d'Estate (Pechino, Cina)

  • 8 Butchart Gardens (Brentwood Bay, British Columbia, Canada)

  • 9 Generalife (Granada, Spagna)

  • 10 Las Pozas (Xilitla, Messico)

Kenrokuen (Kanazawa, Giappone)

Il giardino Kenrokuen è uno dei giardini più belli del mondo.

Immagine – Wikimedia/Japanexperterna.se


Per trovare il Giappone più tradizionale non c'è posto migliore del giardino Kenrokuen. Alberi, fontane, casa da tè, ponte sospeso… Tutti gli elementi di un classico giardino giapponese sono presenti qui. Inoltre, è importante sapere che è stato costruito durante il periodo Edo, in particolare intorno al 1600. In passato faceva parte del castello di Kanazawa, oggi è un parco-giardino dove chiunque può trovare un momento di pace e calma.


Royal Botanic Gardens, Kew (Kew, Londra, Regno Unito)


I Kew Gardens sono uno dei più grandi giardini del mondo.


Alla periferia di Londra troviamo uno dei più grandi e importanti giardini botanici del mondo: il Royal Botanic Gardens di Kew. In un'area di 120 ettari, e grazie al clima mite che hanno nel Regno Unito, qui si possono vedere da angoli in cui il tradizionale giardino inglese è il protagonista, una serie di serre in cui vivono piante esotiche (come la cosiddetta The Palm House, in cui ci sono molti esemplari di palme tropicali e subtropicali del mondo; o la House of Water Lilies), e alcune statue, oltre a una pagoda cinese che si trova nel sud-est.


Giardino Botanico di Brooklyn (New York, Stati Uniti)

Brooklyn ha alcuni dei più bei giardini del mondo.

Immagine – Wikimedia/King of Hearts


Nel cuore di Brooklyn c'è un luogo totalmente diverso da quello che possiamo vedere in città: in più di 210 mila metri quadrati c'è un giardino botanico in cui crescono alberi, arbusti e fiori capaci di sopportare le estati miti e la neve che cade ogni inverno in questa parte del mondo distribuita in diverse aree. Per esempio, c'è un frutteto, un giardino aromatico, un giardino di specie native, un giardino di rose e un giardino di piante acquatiche e fluviali.


Keukenhof (Lisse, Paesi Bassi)

I giardini Keukenhof sono nei Paesi Bassi

Immagine – Wikimedia/Elena.lap


Più di 32 ettari di giardino è quello che si può trovare nella città di Lisse. Il Keukenhofè un giardino dominato dai fiori, specialmente dai bulbi; infatti, circa 7 milioni di bulbi sono piantati ogni anno per fiorire in primavera. Senza dubbio, se sei un amante dei fiori, questo è un buon posto per vedere diverse cultivar, specialmente i tulipani. Inoltre, il giardino è progettato in stile inglese, in cui l'armonia e il colore sono dati dalle piante, e in cui difficilmente troverete elementi artificiali.


Giardini di Versailles (Versailles, Francia)

I Giardini di Versailles sono in Francia

Immagine – Wikimedia/Nishank.kuppa


I Giardini di Versailles sono uno dei più grandi e antichi giardini francesi del mondo. Coprono una superficie di 800 ettari e furono iniziati nel 1632, durante il regno di Luigi XIII. In esso è possibile distinguere chiaramente ciascuno degli elementi di questo tipo di giardini: piante potate in un modo che ha dato loro una forma geometrica, confinando con un sentiero che porta a un laghetto, o ad un altro giardino. Tutto questo è un segno del controllo e dell'ordine dato dall'essere umano alle piante coltivate.


Giardino Majorelle (Marrakech, Marocco)

Il Giardino Majorelle si trova in Marocco, ed è uno dei giardini più belli del mondo.

Immagine – Wikimedia/Viault


Se visitate Marrakech, vi consigliamo di visitare il Giardino Majorelle. È stato progettato da un artista francese espatriato di nome Jacques Majorelle nel 1924, scegliendo le piante che possono vivere in un clima caldo e secco come quello del Marocco, come i cactus, varie piante grasse e alcune palme, come la palma da dattero. Ha una bella fontana blu e un museo la cui facciata è anch'essa di un bel colore blu.


Palazzo d'Estate (Pechino, Cina)

Nel Palazzo d'Estate di Pechino c'è uno dei più bei giardini

Immagine – Wikimedia/Viault


Situato a circa dodici chilometri da Pechino, il cosiddetto Palazzo d'Estate ha sofferto molto. Fu costruita nel 1750, ma nel 1860 fu praticamente distrutta durante la Seconda Guerra dell'Oppio. Una parte fu restaurata, ma il resto dovette essere ricostruito. Tuttavia, merita di essere in questa selezione per l'insieme di pagode, residenze e ponti, tra i quali spicca il Ponte dei Diciassette Archi. Con una lunghezza di 150 metri e una larghezza di otto metri, si può godere non solo del magnifico scenario offerto da questa parte di Pechino, ma anche della Marble Boat, che nonostante il suo nome non è usata per navigare, anche se l'imperatrice Cixi (1861-1908) la usava per celebrare feste.


Butchart Gardens (Brentwood Bay, British Columbia, Canada)

Il Butchart Garden è uno dei più bei giardini del Canada.

Immagine – Flickr/abdallahh


I Butchart Gardens sono un vero capolavoro. Sono stati progettati da Jennie Butchart, una donna che, insieme a suo marito nel 1904, si mise in testa di creare un fantastico giardino giapponese, cosa che avrebbe finito un anno dopo. Il giardino all'italiana sarebbe arrivato una ventina d'anni dopo, così come il roseto. Oggi ci sono più di 700 specie diverse di piante, tutto questo per garantire che questi giardini fioriscano per una buona parte dell'anno.


Generalife (Granada, Spagna)

Il Generalife è un giardino situato a Granada.

Immagine – Wikimedia/Heparina1985


La Spagna ha un passato moresco, e questo si riflette in molti giardini antichi, come quello della provincia di Granada. Il Generalife fa parte di una villa che i re nazarí usavano come luogo di riposo. In essa troviamo frutteti e piante ornamentali, come le palme. C'è anche una serie di fontane che rinfrescano l'ambiente e servono anche per l'irrigazione.


Las Pozas (Xilitla, Messico)

Las Pozas sono giardini di sculture in Messico.

Immagine – Wikimedia/Rod Waddington


Questi giardini sono molto curiosi. Non hanno niente a che vedere con quelli che abbiamo visto finora. Sono stati creati da Edward James tra il 1947 e il 1949, e gli ha dato un aspetto surrealista. Oggi occupano un'area di 32 ettari in cui diverse strutture architettoniche sono combinate nel mezzo di un lussureggiante giardino tropicale in cui ci sono anche piscine naturali chiamate, appunto, piscine.


Quale di questa selezione dei più bei giardini del mondo ti è piaciuto di più?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *