Ho trovato un riccio nel mio giardino, cosa devo fare?

I ricci possono vivere in giardino


I ricci sono animali con una bella faccia, molto difficile da vedere durante il giorno. Tendono a uscire al crepuscolo e, soprattutto, al calar della notte, perché è il momento in cui si sentono più sicuri. Quindi gli incontri con loro nei giardini sono casuali, ma una volta che si verificano, cosa si fa?


Beh, sono animali notturni, quindi potrebbe passare molto tempo prima di vederli di nuovo, ma solo perché non li vedi non significa che se ne siano andati. Ecco cosa sto facendo da quando ho trovato un riccio in giardino.



La mia storia con i ricci in giardino


È stato un pomeriggio d’inverno, verso le quattro e mezza del pomeriggio (ora spagnola) che ho cominciato a sentire un suono piuttosto curioso proveniente dalla stanza che serve da rifugio ai miei ‘gatti da giardino’ (sì, avete letto bene: gatti; cinque che si vedono ogni giorno, e altri due o tre che vengono a trovarmi). Mi sono avvicinato ed eccolo lì: un riccio adulto che beveva da una ciotola felina. La poverina aveva sete.


La cosa più curiosa era che, guardando i gatti, si comportavano come se lo conoscessero già. E fu allora che, ripensandoci, mi resi conto che erano passati diversi giorni da quando avevo trovato quella ciotola con poca acqua dentro ogni giorno. I felini non sono molto bravi a bere, e preferiscono ancora bere dal secchio, quindi, sì: il riccio era venuto da molto tempo. Non c’era altra spiegazione.


Da quel giorno, le cose cambiarono un po’ nel giardino.


Cosa fare se trovo un riccio?


Identificare la specie

Immagine – Wikimedia/Yuriy75 // Riccio dalle orecchie I ricci sono onnivoriImmagine – Wikimedia/Masalenasi // Riccio pigmeo Ricc io Il riccio europeo non può essere tenuto come animale domestico. I ricci sono onnivorieuropeo

La prima cosa da tenere a mente è che ci sono due specie di ricci che NON sono legali in Spagna, una è Hemiechinus auritus conosciuta come il riccio dalle orecchie, e l’altra è Atelerix albiventris

o riccio pigmeo come sono elencati nel Catalogo delle specie invasive. Pertanto, se appartiene a una di queste specie, dovresti chiamare SEPRONA.

Inoltre, devi sapere che il riccio comune (Erinaceus europaeus

) è protetto dalla legge ed è illegale tenerlo come animale domestico.

Osservare il riccio per vedere come è


Dovreste controllare che stia bene, in salute e senza alcun problema apparente. Cioè, se cammina bene, beve e mangia, è probabilmente un riccio sano; ma se zoppica, o ha qualche ferita, portatelo con attenzione da un veterinario

. Se si tratta di un riccio, dovreste anche consultare un veterinario per sapere come curarlo.

È sana e non è una specie invasiva, quindi come può essere tenuta in giardino?



È importante tenere sempre presente che non può essere un animale domestico, perché non sarebbe legale. Ma se un giorno ne trovate uno in giardino, allora potete fare delle cose per farlo sentire a suo agio e tornare. Naturalmente, deve sempre avere una via d’entrata/uscita dalla tua trama

, come un piccolo buco nel muro. Probabilmente ne avete già uno (altrimenti il riccio non sarebbe entrato in giardino), ma non fa male saperlo perché lo tiene aperto.

Una volta che vi siete assicurati questo modo, senza che qualcuno decida di coprirlo, potete fare delle cose per facilitarne la permanenza, per esempio:



  • Prepara una ciotola per bere e tienila piena di acqua pulita ogni giorno. L’acqua è sempre benvenuta, soprattutto durante i caldi mesi estivi.

  • Prendi il cibo per gatti. Leggere la composizione e il valore nutrizionale del mangime, che dovrebbe essere conforme, per quanto possibile, a questi valori (informazioni ottenute dal sito web Erisos.org):Proteine: 22%Grassi: 5%Fibre: 15%Calcio: 0,9%Fosforo: 0,9%Ferro: 75 ppmRame: 4-23 7-16 3-7 mg/kgMagnesio: 11-146 11-70 5 mg/kgZinco: 20-175 100-190 30 mg/kg

  • Assicurati che il tuo giardino sia tranquillo. Gatti e ricci possono essere tollerati, dato che i felini non oseranno attaccarli a causa dei barbi che hanno; anche i cani non dovrebbero essere un problema, ma questo è diverso se c’è una prole di ricci.

Questi, essendo molto più vulnerabili, dovrebbero essere tenuti lontani dai pelosi.
  • Non usare prodotti fitosanitari chimici. Scegliete l’agricoltura biologica. Qualsiasi insetticida o fertilizzante chimico causerà seri danni ai ricci. Dai un’occhiata ai nostri articoli sui rimedi casalinghi per i parassiti e sui fertilizzanti organici.

  • Non cercarlo. Potreste vederlo di nuovo, o forse no, ma, come ho detto prima, è probabile che esca solo di notte. Quindi la cosa migliore da fare è non cercarlo, non rimuovere foglie o rami perché potrebbe dormire. Puoi anche comprare un rifugio per ricci, come questo, e metterlo in una zona dove sarà sicuro e tranquillo:

  • Il riccio come alleato del giardino


    Che ci crediate o no, il riccio è un onnivoro. Mangia principalmente lumache, vermi, coleotteri, cavallette, lucertole, lombrichi e anche rane se ne ha la possibilità, ma gli piacciono anche bacche e frutta. Pertanto, non è una brutta cosa sapere che ce ne sono in giardino, dato che uno qualsiasi degli animali menzionati sopra può causare danni molto gravi alle piante.


    Per esempio, le lumache mangiano i cactus e ci sono certe cavallette che divorano le foglie. Pertanto, non fa male optare per l’agricoltura biologica, poiché questo farà sì che il riccio diventi un abitante (libero, insisto; non come animale domestico) del giardino.

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *