Cycas revoluta: caratteristiche e cura

Le cycas sono piante che sono considerate fossili viventi.


La Cycas revoluta, o meglio conosciuta come Cica o Sago Palm, è presente sulla Terra da circa trecento milioni di anni. Erano già presenti prima della comparsa dei dinosauri, motivo per cui è considerato un fossile vivente, e uno dei più resistenti tra l’altro.


Oggi è una specie molto apprezzata nei giardini, perché anche se ha una crescita lenta, li abbellisce fin da quando è molto giovane. Inoltre, può essere coltivato in vaso per anni, se non per sempre. Ma qual è il segreto del suo successo? Scopriamo di più su questa pianta particolare.

Origine e caratteristiche della cica

La cicadea mette fuori nuove foglie una volta all'anno.

Esculapio


La Cycas revoluta, conosciuta come cica, vero sago indiano, falsa palma o palma sago, ha una crescita lenta, quindi non spende tanta energia all’anno per crescere come fa un albero. È originario del Giappone meridionale, anche se oggi viene coltivato in tutte le regioni tropicali e temperate del mondo.


Raggiunge un’altezza massima di 7 metri, anche se gli esseri umani non sono solitamente in grado di vedere esemplari di più di 2 metri a causa del suo lento sviluppo e della nostra limitata longevità. È costituito da un falso tronco, chiamato anche pseudofusto, più o meno dritto, che misura circa 20 centimetri di spessore, e una corona di foglie rigide, verde scuro, con una lunghezza fino a 2 metri. A differenza di molte altre piante, la cicadea produce numerose foglie tutte insieme, di solito una volta all’anno.


Quando l’esemplare è completamente cresciuto e ha uno pseudofusto ben formato alto circa 40 centimetri (senza contare le foglie), fiorisce. Se si tratta di uno stelo femminile, i suoi fiori saranno raggruppati in un’infiorescenza che avrà la forma di una mezza palla, mentre se è maschile, sarà a forma di cono. Una volta che le ovaie, situate nei fiori femminili, sono state fecondate, la pianta produrrà i suoi semi, che saranno di colore rossastro e misureranno circa due centimetri.


È anche una pianta molto longeva, e può raggiungere i 200 anni di età. Ma dovete sapere che è velenoso. Tutte le parti, ma soprattutto i semi, contengono una tossina chiamata cicasina, che causa irritazione del tratto digestivo, e in dosi elevate provoca insufficienza epatica.


Come prendersi cura di una Cycas revoluta?

La cicadea è una pianta a crescita lenta

Dinesh Valke


La Cycas revoluta è una pianta che, se la si cura il meno possibile, sarà davvero bella. Quindi, vediamo quali sono:


Posizione


È importante metterlo in un luogo con luce solare diretta, perché se non ha abbastanza luce, le sue foglie non cresceranno correttamente, perdendo compattezza. Ma attenzione, se fino ad ora è stato protetto dal sole, bisogna abituarsi a poco a poco perché altrimenti le sue foglie si bruciano.


Suolo



  • Giardino: ama i terreni ben drenati e fertili, cresce anche in terreni calcarei se hanno una buona capacità di assorbimento e drenaggio dell’acqua. Se il tuo non lo è, fai una buca di almeno 1m x 1m, mescola il tuo terreno da giardino con il 50% di perlite o arlite, e poi pianta la tua cica.

  • Vaso: il substrato deve essere drenante, per evitare il ristagno dell’acqua. Per favorire il drenaggio, si consiglia di mettere alcune pietre all’interno del vaso, che non deve essere né troppo grande né troppo piccolo, cioè deve essere solo un paio di centimetri più largo del precedente.

Irrigazione


L’irrigazione deve essere moderata nei climi più caldi e secchi e scarsa nel resto dell’anno. Quindi, in caso di dubbio, controllate l’umidità del terreno o del substrato, e annaffiate solo quando è completamente asciutto.


Usare l’acqua piovana, anche se l’acqua del rubinetto non la danneggia se è adatta al consumo umano.


Fertilizzazione di


Può essere concimato con qualsiasi fertilizzante universale, dalla primavera alla fine dell’estate, seguendo le raccomandazioni del produttore. Anche se raccomando di usare un fertilizzante specifico per le cicale (come questo venduto qui), o anche fertilizzanti organici, come il guano.


Moltiplicazione

I semi delle cicadi sono rossi

Hedwig Storch


La Cycas revolutasesi riproduce sia per semi, seminandoli direttamente in un semenzaio, o dopo averli messi a bagno per ventiquattro ore; o anche per polloni, separandoli accuratamente dalla pianta madre e piantandoli in vasi individuali con compost drenante. In ogni caso, il momento ideale è in primavera.


Potatura


Lapotatura della cica dovrebbe consistere solo nel tagliare le foglie gialle o secche, quando necessario. C’è una pratica molto comune che è quella di tagliare tutte le foglie per cercare di farlo crescere più velocemente, ma lo sconsiglio vivamente. Ricordiamo che le piante fotosintetizzano principalmente nelle loro foglie. Se li rimuoviamo, ovviamente gli crescerà rapidamente un’altra corona, ma lo farà per puro istinto di sopravvivenza.


Inoltre, se la potiamo in primavera o in estate, e/o con strumenti che non sono stati disinfettati, possiamo indebolirla molto perché ci sono diversi nemici potenziali che non esiteranno a danneggiarla. Per esempio, il punteruolo rosso della palma può uccidere una cica, e questo è un insetto che è molto attratto dall’odore della linfa che è esposta appena viene potata.


Parassiti e malattie


A parte il punteruolo rosso della palma, che può essere evitato non potando e facendo trattamenti preventivi con Chlorpyrifos per esempio, è vulnerabile alle cocciniglie, sia sulle radici che sulle foglie. Si possono eliminare con la paraffina o con un insetticida anti-cocciniglia.


Tempo di piantagione o trapianto


Se volete piantarlo in giardino o in un vaso più grande, dovreste farlo in primavera, non appena il gelo è passato. Per sapere se ha bisogno di essere rinvasato, guarda se le radici escono dal vaso o se ci sono buchi nel vaso. Inoltre, se non l’avete mai cambiato prima, e lo avete avuto per più di 3 anni, dovreste anche trapiantarlo.


Resistenza


Può sopportare senza problemi temperature di undici gradi sotto zero, ma vivrà meglio se non scende sotto i -4ºC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *