silene

Cura di Silene, erbe perfette da coltivare in vaso

Le Sileen sono piante erbacee.


Le silene sono piccole piante erbacee, anch'esse di piccole dimensioni ma di una bellezza ineguagliabile. Per le loro caratteristiche, sono perfetti da avere in vaso, decorando per esempio i tavoli del terrazzo o del patio, o anche interni luminosi.


Ci sono un centinaio di specie, alcune delle quali in grado di resistere al freddo e al gelo come poche piante fanno, quindi sicuramente ce ne sarà una per te 🙂 . Conosciamoli meglio.


Indice


Origine e caratteristiche di Silene


I fiori del Silene sono piccoli


È un genere di erbe annuali, biennali o perenni originarie principalmente delle regioni temperate dell'emisfero settentrionale che sviluppano foglie verdi o glabre, opposte e talvolta pubescenti. Possono raggiungere un'altezza massima di 40-50 centimetri, raramente 1 metro.


Sonoraggruppati in grappoli, e sono formati da un calice tubolare che termina con cinque petali, dieci stami e tra 3 e 5 stili. Possono essere rosse, rosa, bianche o gialle, unisessuali (cioè femminili o maschili, differenziate dal calice, che è più gonfio in quelle femminili, e dagli stami, che appaiono solo in quelle maschili) o ermafrodite.


Il frutto è una capsula con cinque scomparti, in cui troveremo piccoli semi.


Specie principali


I più noti sono:


Silene acaulis

Vista della Silene acaulis

Immagine – Wikimedia/Jörg Hempel


Conosciuto anche come muschio di Silene, è una pianta che forma densi ciuffi chiamati cuscini. È originaria delle zone artiche e delle più alte montagne d'Europa, e produce rosa.


Silene conica


Vista della Silene conica


È un'erba annuale originaria delle dune e delle praterie dell'Europa centrale e meridionale che produce rosa.


Silene dioica

Vista di Silene dioica

Immagine – Wikimedia/Rüdiger Kratz, St. Ingbert


È un'erba biennale o perenne originaria dell'Europa centrale, settentrionale e occidentale. Sviluppa steli floreali con fiori rosa.


Silene gallica

Vista di Silene gallica

Immagine – Wikimedia/Rüdiger Kratz, St. Ingbert


Conosciuta come carmelitilla, è una specie di erba annuale originaria dell'Europa meridionale e centrale che produce petali rosa o bianchi con una macchia cremisi.


Silene latifolia

Vista di Silene latifolia

Immagine – Wikimedia/Udo Schmidt da Deutschland


Conosciuta come colleja, o Silene alba, è una pianta originaria di Europa, Asia e Nord Africa che produce grappoli bianchi.


Silene nutans

Vista del Silene nutans

Immagine – Wikimedia/Armand Turpel


È un'erba originaria del Regno Unito, in particolare della contea di Nottingham, anche se si trova nella maggior parte dell'Europa, compresa la Spagna. Produce grappoli bianchi in grappoli.


Silene vulgaris


Vista di Silene vulgaris


Conosciuta come colleja selvatica, è un'erba originaria dell'Europa, del Nord Africa e dell'Asia che produce bianco.

Articolo correlato: Collejas selvatica (Silene vulgaris)

Come curarlo?


Se volete avere un esemplare di Silene, vi consigliamo di prendervi cura di esso nel modo seguente:


Posizione


Idealmente, dovrebbe essere all ‘esterno, in pieno sole o in penombra

; tuttavia, se avete un patio interno o una stanza luminosa, potete metterlo vicino a una finestra.

Suolo



  • Vaso: Riempire con terriccio universale (in vendita qui) mescolato con il 20-30% di perlite (in vendita qui).

  • Giardino: crescere in terreni ricchi di materia organica, con un buon drenaggio.

Irrigazione


Silene sono erbe


Da moderato a frequente

. Non è necessario annaffiare tutti i giorni, ma è importante che il terreno sia sempre umido perché è una pianta che non sopporta la siccità. Per questo motivo, e per evitare che le radici marciscano, si raccomanda vivamente di controllare l'umidità del terreno prima di annaffiare.


Fertilizzazione di


È una buona idea concimare il vostro Silene durante la primavera e l'estate, e anche in autunno se il clima è mite. Usa prodotti naturali come il guano o il compost e vedrai come cresce bene 😉 .


Moltiplicazione


Moltiplicareper seme in primavera, seguendo questo passo per passo:



  1. Per prima cosa, riempite un semenzaio (vassoio o vaso per piantine) con un substrato specifico (in vendita qui).

  2. Poi, metti i semi sulla superficie, cercando di non fare mucchi.

  3. Poi copriteli con un sottile strato di compost.

  4. Poi annaffiateli abbondantemente.

  5. Infine, il semenzaio è posto all'esterno in semi-ombra o in pieno sole.

Mantenendo il substrato umido, germineranno in circa 18-20 giorni se i semi sono il più freschi possibile.


Potatura


Vista di silene, un'erba


Non ha bisogno di potatura. Forse tagliare le foglie appassite e secche in primavera-estate.


Tempo di piantagione o trapianto


In primavera, quando il gelo è passato.


Resistenza


La maggior parte delle specie può resistere a gelate fino a -18°C, ma ce ne sono alcune che sono annuali e quindi vivono solo finché le temperature non scendono sotto lo zero.


Quali sono gli usi di Silene?


Normalmente, sono usati solo come piante ornamentali. Sono molto accattivanti, con colori che ravvivano il luogo in cui si trovano, e la manutenzione è abbastanza semplice. Tuttavia, bisogna sapere che ci sono alcune specie, come Silene vugaris, che vengono consumate come verdure, sia in insalata che in zuppe e brodi.


Buona semina!


Spero che abbiate imparato molto su Silene e che possiate goderveli in casa vostra 🙂 .


Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *