flor de scilla

Cura della Scilla, un fiore bulboso ideale per patii e terrazze

Le scille sono piante bulbose


La Scilla è generalmente una pianta piccola, con poche foglie ma con colori molto vivaci. Sono quelli tipici che si possono piantare in vasi e usarli per decorare i tavoli sul terrazzo o sul patio.


Se parliamo della loro manutenzione è così facile che potresti non crederci 😉 , ma lasciami dire che sono convinto che ti sorprenderanno.


Indice


Origine e caratteristiche della Scilla

Le scille sono bulbose

Immagine – Flickr/carmona rodriguez.cc


La scilla, o scilla, è una pianta erbacea, perenne e bulbosa originaria dell'Eurasia e dell'Africa con un'altezza di circa 30 centimetri. Le sue foglie sono raggruppate formando una rosetta basale, e sono verdi. Le infiorescenze o gruppi di sono terminali racemose, il che significa che dopo l'appassimento dei petali il gambo del fiore muore.


Leinfiorescenze sono piccole, circa un centimetro, lilla, blu o bianche. Il frutto è una capsula di forma triangolare che contiene i semi.


Specie principali


Il genere è composto da circa 90 specie, le più popolari sono le seguenti:


Scilla lilio-iacinto

La Scilla lilio-hyacinthus è una bella pianta.

Immagine – Wikimedia/Jean-Louis VENET


Conosciuto come giacinto stellato o squillo dei Pirenei, è una pianta bulbosa originaria dell'Europa sud-occidentale. Il suo bulbo è giallo, e i bulbi sono raggruppati in grappoli di colore bluastro.


Scilla peruviana

Vista della Scilla peruviana

Immagine – Flickr/cultivar413


Conosciuto come tosa portoghese, fiore della corona, giacinto portoghese, giacinto peruviano, giglio cubano o fiore di muschio sivigliano, è una pianta originaria del Mediterraneo, trovandosi in Nord Africa, Spagna e Italia. Il bulbo è bianco con macchie marroni e le sue foglie sono blu.

Articolo correlato:Fiore dell'ananas, una pianta molto facile da curare

Quali sono le cure che richiedono?


Se avete il coraggio di avere un campione, vi raccomandiamo di prestare le seguenti cure:


Posizione


Sono piante che crescono generalmente nelle foreste di montagna, all'ombra di altre più grandi di loro. Quindi, se teniamo conto di questo, è importante metterli all ‘aperto

, in un angolo protetto dalla luce diretta del sole.

Suolo



  • Giardino: Il terreno deve essere fertile e ben drenato. Se è molto compatta, fate una buca di circa 50cm x 50cm, e riempitela con terriccio universale mescolato con parti uguali di perlite. Puoi anche piantare il tuo esemplare in un grande vaso, circa 20 cm di diametro, e metterlo nella buca.

  • Vaso: si può riempire senza problemi con un substrato universale, anche se è consigliabile mettere un primo strato di argilla o ciottoli vulcanici in modo che l'acqua che rimane durante l'irrigazione esca più rapidamente.

Irrigazione


La frequenza delle annaffiature varia molto durante l'anno. Così, in estate sarà necessario innaffiare molto più spesso che in inverno, perché il terreno perde la sua umidità più velocemente. Ma per evitare che le radici marciscano è necessario innaffiare quando è necessario, cioè una media di circa 3 volte alla settimana durante la stagione più calda, e una media di 1-2 volte alla settimana il resto dell'anno

.

Quando è possibile usare acqua piovana o acqua senza troppa calce.


Fertilizzazione di


Si raccomanda vivamente di concimare la Scilla con un fertilizzante per piante da fiore (in vendita qui) durante tutta la stagione della fioritura

.

Tuttavia, seguite alla lettera le istruzioni sulla confezione del prodotto, altrimenti le radici si bruceranno e perderete la pianta.


Moltiplicazione

Vista della Scilla autumnalis

Immagine – Wikimedia/Espirat


Scilla può essere moltiplicata per semi o separando i bulbi in primavera seguendo questo passo per passo:


Semi


Per ottenere un numero interessante di esemplari si consiglia di seminare i semi in vaschette con substrato per semenzai (in vendita qui), mettendo un massimo di 2 unità in ogni alveolo e coprendole con uno strato molto sottile di substrato.


Poi basta innaffiare e mettere le piantine fuori in semi-ombra. Mantenete il substrato umido (ma non inzuppato d'acqua) e vedrete che germineranno in circa 10 giorni.


Lampadine


Le piante bulbose durante la fioritura e poco dopo producono di solito nuovi bulbi che spuntano dai grandi bulbi. Quando questi ‘piccoli' raggiungono una dimensione di almeno 1-2cm, possono essere separati e piantati in vasi individuali, interrati un po' (non più di 4cm se sono alti 2cm) e messi fuori in semi-ombra.


Quando sarà il loro turno di germogliare, che nel caso della Scilla è in primavera, lo faranno 🙂 .


Tempo di piantagione o trapianto


In primavera. Se vivete in un clima mite, dove ci possono essere gelate ma sono piuttosto deboli (fino a -5ºC), se preferite potete piantare i bulbi in pieno autunno.


Resistenza


Scilla può sopportare gelate fino a -7ºC.


A quali usi sono destinati?

I fiori della Scilla sono blu

Immagine – Flickr/jacinta lluch valero


Sono solo ornamentali. Sono piante relativamente piccole, che si combinano molto bene con altre bulbose di dimensioni simili e che, inoltre, non sono affatto difficili da curare.


Come se non bastasse, resistono al freddo e ad alcune gelate, quindi la loro coltivazione all'aperto in molte regioni di clima temperato è molto interessante.


Goditelo 🙂 .

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *