prunus serrulata kanzan

Cura del Prunus serrulata ‘Kanzan’, il ciliegio giapponese più popolare

I fiori di Prunus serrulata Kanzan sono rosa.

Immagine – Wikimedia/Marie-Lan Nguyen


Il Prunus serrulata ‘Kanzan'. è una delle varietà di ciliegie giapponesi più popolari, e per una buona ragione. Ogni primavera, quando le temperature iniziano a migliorare dopo le gelate, i suoi bellissimi fiori rosa coprono i rami rendendo la pianta uno spettacolo naturale che non si può non ammirare.


Se parliamo del suo mantenimento, la prima cosa da chiarire è che ha, come tutte le specie vegetali del mondo, le sue preferenze e necessità .

Origine e caratteristiche del Prunus serrulata ‘Kanzan'.

Il Prunus serrulata è un albero deciduo.

Immagine – Wikimedia/Moonik


Conosciuto come ciliegio giapponese, ciliegio giapponese o Prunus ‘Kanzan', è una cultivar di Prunus serrulata originaria del Giappone che appartiene al genere Prunus. Come il resto, è deciduo, il che significa che cadono in un certo periodo dell'anno (in questo caso, è autunno-inverno). Raggiunge un'altezza massima di 12 metri. Le foglie sono semplici, ovato-lanceolate, con un margine seghettato o doppiamente seghettato, misurano da 5 a 13 cm di lunghezza per 2,5 a 6,5 cm di larghezza, e diventano gialle, rosse o cremisi prima di cadere.


Ifiori, che spuntano in primavera, sono doppi (cioè hanno due strati di petali) e sono raggruppati in grappoli da due a cinque fiori, e sono rosa. Non produce frutti, poiché si moltiplica solo per innesto, normalmente su Prunus avium.

Articolo correlato:Prunus, alberi dai fiori magnifici

Quali sono le loro cure?


Se si desidera avere un campione, si consiglia di fornire le seguenti cure:


Clima


Quando stiamo per comprare una pianta, il clima è la prima cosa a cui dobbiamo pensare. Se le condizioni non sono adatte, è inutile avere un buon terreno o annaffiarlo quando è dovuto. Pertanto, se abbiamo intenzione di acquistare un Prunus ‘Kanzan', è necessario prendere in considerazione che vivrà bene solo in climi temperati, con gelo in inverno e temperature miti in estate

.

Suolo



  • Giardino: Preferisce terreni ricchi di materia organica, sciolti e con un pH neutro o leggermente acido. Tollera i terreni alcalini.

  • Vaso da fiori: Possiamo coltivarla anche in vaso da fiori – che deve essere ogni volta più largo e profondo – riempito con, preferibilmente, substrato per piante acide (in vendita qui) mescolato con 30% di akadama (in vendita qui) o simili (arlite, pomice, ecc.).

Irrigazione

I fiori del Prunus Kanzan sono doppi

Immagine – Wikimedia/Jamain


L'irrigazione deve essere frequente

, ma evitando il ristagno d'acqua. Durante l'estate, se è molto caldo e secco, innaffiare 3-4 volte a settimana; il resto dell'anno, 2 volte a settimana sarà sufficiente.

Useremo l'acqua piovana, adatta al consumo umano, o senza calce ogni volta che possiamo. Bisogna sapere che se innaffiamo con acqua molto calcarea potrebbe avere clorosi da ferro perché la calce impedisce al ferro di essere assorbito dalle radici.


I sintomi di questo problema sono l'ingiallimento delle foglie, che finiscono per avere solo nervi verdi. Con il tempo diventano marroni e alla fine cadono. Per evitarlo, oltre a innaffiare con acqua adeguata, si consiglia di concimare con fertilizzanti specifici.


Fertilizzazione di


Dall'inizio della primavera fino alla fine dell'estate

(si può concimare anche fino all'inizio dell'autunno se il clima è piuttosto mite o le gelate sono tardive) va concimata con fertilizzanti per piante acide seguendo le indicazioni specificate sulla confezione.

Lo abbiamo in forma liquida (in vendita qui) che è ideale per le piante in vaso, e in polvere (in vendita qui).

Nota: se il terreno del tuo giardino è già acido, NON usare fertilizzanti acidi perché il pH potrebbe abbassarsi troppo. Usare altri tipi di fertilizzanti, che siano fertilizzanti universali per piante o altri fertilizzanti organici come il guano, la colata di vermi, ecc.

Potatura


Non ha bisogno di potatura. Rimuoveremo solo i rami secchi, malati, deboli o rotti alla fine dell'inverno.


Tempo di piantagione o trapianto


Se vogliamo piantarlo in giardino o spostarlo in un vaso più grande, dovremo aspettare la primavera. Il momento ideale è quando i germogli sono «gonfi», in procinto di spuntare, o quando hanno iniziato a farlo.


Nel caso di averla in un vaso, sapremo che il momento di trapiantare è arrivato se:



  • le radici escono dai fori di drenaggio,

  • è stato nella stessa pentola per molto tempo (più di 3 anni),

  • la sua crescita si è fermata senza una ragione apparente

Moltiplicazione


Come già detto, Prunus serrulata ‘Kanzan'può essere propagato solo tramite innesto a T o a tassello. In Europa si fa di solito su Prunus avium, alla fine dell'inverno.


Parassiti


È molto resistente, ma in ambienti caldi e secchi gli afidi possono causare qualche danno. Si tratta di insetti molto piccoli, circa 0,5 cm, principalmente di colore marrone o verde, che si nutrono della linfa delle foglie tenere e dei boccioli dei fiori.


Per fortuna, sono facilmente trattabili sia con terra diatomacea (in vendita qui), sapone di potassio (in vendita qui), o anche con trappole gialle appiccicose (in vendita Nessun prodotto trovato.) attaccandole ai rami.


Resistenza


Prunus serrulata ‘Kanzan' resiste alle gelate fino a -18°C, ma non può vivere nei climi tropicali.


Quali sono i suoi usi?

Il ciliegio Kanzan è un albero ornamentale.

Immagine – Wikimedia/Famartin


Viene utilizzato come esemplare isolato. Man mano che cresce, diventa sempre più bello, quindi è importante che si distingua.


Bonsai


È una buona pianta da lavorare come bonsai. Dato che ha un ritmo di crescita che permette di essere controllato, e foglie che non sono molto grandi, senza dubbio è una buona idea averla come bonsai.

Articolo correlato:Qual è la cura del bonsai di ciliegio giapponese?

Dove acquistare Prunus serrulata ‘Kanzan'?


Potremo comprarlo nei vivai e nei negozi di giardinaggio, tanto online quanto, a volte, fisicamente. Ricordiamo che NON produce semi, quindi se mai vediamo che vendono semi presumibilmente di questa cultivar, non dobbiamo farci ingannare.

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *