cipres 1

9 varietà di cipressi per il tuo giardino

Ti piacerebbe avere un giardino dall'aspetto rustico, sano e, per di più, protetto? Se è così, le conifere sempreverdi sono la vostra migliore opzione. Queste piante, anche se tendono ad essere a crescita piuttosto lenta, non fanno confusione, poiché rimangono sempre verdi tutto l'anno, e sono anche molto resistenti al freddo e al gelo.


Ma ci sono molte varietà di cipresso e a volte non è facile sceglierne una. Ve ne proponiamo 9. Imparare a conoscerli.

Cupressus arizonica


Immagine – Wikimedia/Ken Lund


Il cipresso dell'Arizona è un albero originario del sud-ovest del Nord America che cresce fino a 15 metri di altezza. Ha una corona conica con fogliame grigio-verde o blu-verde. Il tronco è dritto, spesso fino a 50 cm, con corteccia liscia e brunastra quando è maturo.


Può resistere a temperature fino a -18ºC.


Cupressus bakeri


Immagine – Wikimedia/JOE BLOWE


Il cipresso di Siskiyou è un albero endemico della California settentrionale e dell'Oregon sud-occidentale (USA). Raggiunge un'altezza da 10 a 25 m, e il suo tronco può essere spesso fino a 50 cm (raramente 1 m). Il suo fogliame è pendulo, dal grigio verdastro all'opaco al blu-verde glauco.


Come altre specie di Cupressus, i suoi coni rimangono chiusi fino a quando non scoppia un incendio nella foresta. Ma ha un tasso di crescita lento, e può impiegare anni per produrre i suoi primi coni. Se un incendio dovesse verificarsi prima, potrebbe uccidere troppi esemplari, rendendo la specie ancora più in pericolo.


Può resistere a temperature fino a -20ºC.


Cupressus cashmeriana


Immagine – Flickr/Ya, saya inBaliTimur


Il cipresso del Bhutan è un albero originario dell'Himalaya orientale. Cresce tra i 20 e i 45 metri di altezza e il suo tronco ha un diametro di 3 metri. Ha un aspetto che potrebbe essere descritto come «pianto». Il suo fogliame è verde bluastro, il che rende il suo valore ornamentale molto alto.


Sfortunatamente, è una specie in pericolo, motivo per cui è sulla lista rossa dell'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura.


Può resistere a temperature fino a -7ºC.


Cupressus forbesii


Immagine – Wikimedia/JOE BLOWE


Il cipresso Tecate è una conifera originaria delle regioni montuose della California, in particolare Orange e San Diego. Cresce anche nel nord della Baja California, in Messico. Cresce fino a 10 metri di altezza, e il suo fogliame è verde chiaro intenso o verde.


È una specie in pericolo, a causa dell'habitat ridotto in cui vivono e degli incendi. Bisogna dire che i suoi semi germinano bene dopo un evento come questo, ma perché ci siano semi devono prima produrre coni, e questo è qualcosa che questa specie non fa fino alla maturazione, per la quale possono passare molti anni.


Può sopportare gelate fino a -15ºC.


Cupressus funebris

Questo è un cipresso che, nonostante abbia un cognome piuttosto triste, è una delle varietà più interessanti. È originario della Cina e, a differenza di altri, ha un'abitudine di piangere, motivo per cui è chiamato cipresso piangente. Raggiunge un'altezza fino a 35 m, con uno spessore del tronco fino a 2 m. Ha una corona densa, con rami pendenti di un verde brillante.


Può resistere a temperature fino a -12ºC.


Cupressus glabra

Questo cipresso è originario del sud-ovest degli Stati Uniti ed è conosciuto con il nome di cipresso glabro dell'Arizona. Cresce fino a un'altezza di 10-15 m, con una corona conica che può misurare fino a 50 cm di diametro. Il fogliame è di colore bluastro e il tronco è dritto con una corteccia liscia e senza peluria.


Resiste senza problemi fino a -8ºC.


Cupressus leylandii (Cupressus x leylandii)


Immagine – Wikimedia/Gmihail


Il cipresso di Leyland è un ibrido naturale tra Cupressus macrocarpa e Callitropsis nootkatensis (ex Cupressus nootkatensis). Raggiunge un'altezza di 20-25 metri, e le sue foglie sono verde scuro. Produce semi, ma essendo un ibrido questi non hanno potere germinativo.


Resiste fino a -12ºC.


Cupressus macrocarpa


Immagine – Wikimedia/vera46


Il cipresso di Monterey, che è il nome con cui è solitamente conosciuto, è originario del sud-ovest degli Stati Uniti. È una delle più conosciute e coltivate per la sua ampia chioma e le sue foglie, che sono verde scuro e abbastanza spesse. Può crescere fino a 30 m di altezza e ha un tronco dritto, con una corteccia molto screpolata, soprattutto quando è maturo.


Resiste alle gelate fino a -10ºC.

Articolo correlato:Il cipresso limone (Cupressus macrocarpa)

Cupressus sempervirens


Immagine – Flickr/Garden tourist // I Cupressus sempervirens sono quelli a colonna.


Finiamo con il cipresso comune, il Cupressus sempervirens. È originario del Mediterraneo orientale, come la Grecia, Cipro o la Turchia. Cresce fino a un'altezza di 30 m, con foglie squamose verde scuro. La chioma è densa, con una forma piramidale o orizzontale, e il suo tronco può misurare fino a 1m di diametro, con corteccia marrone scuro a maturità.


Può resistere a temperature fino a -17ºC.


Cosa pensi di queste varietà di cipresso? Ne conosci altre?

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *