7 tipi di Alcea e la loro cura

L'alce è una pianta erbacea.

Le specie del genere Alcea sono piante erbacee che probabilmente avete visto occasionalmente in un campo aperto o simile. Sono molto adattabili, infatti non hanno bisogno di molto per crescere, e non hanno bisogno di molto per fiorire; tuttavia, quando si vuole coltivarle, possono sembrare un po’ difficili da mantenere, soprattutto se sono piantine.

Ma una volta che cominciano ad avere delle vere foglie e a guadagnare in altezza, la loro manutenzione diventa facile. La cosa più interessante è che, a seconda della varietà, sono di un colore o di un altro. Così avrete sempre la possibilità di creare una composizione floreale multicolore, qualcosa che sicuramente abbellirà il vostro giardino, o patio se decidete di averli lì.

Indice

7 tipi di alce

Alce acaule

Vista dell'Alcea acaulis

Immagine – Wikimedia/Sf2000

L’Alcea acaulis è una pianta erbacea biennale originaria della regione mediterranea, dove cresce in boschi, boschetti e steppe. A differenza di altre specie, il gambo è difficilmente distinguibile (per questo è chiamato acaulis), poiché è molto corto. Fiorisce da marzo a maggio nell’emisfero nord, producendo rose, viola o bianche.

Alce heldreichii

L’Alcea heldreichii è un’erba originaria dell’Europa, di cui non si hanno molte informazioni. L’unica cosa che possiamo dire è che è una specie in pericolo e che i suoi fiori sono rosa pallido.

Alcea pallida

Vista dell'Alcea pallida

Immagine – Wikimedia/Krzysztof Golik

L’Alcea pallida è una specie originaria dell’Europa sud-occidentale. Vive per diversi anni e può raggiungere un’altezza di 180 centimetri. Le sue foglie hanno una parte inferiore argentea, il che la rende una pianta molto bella. Per quanto riguarda le sue foglie, sono di colore rosa salmone e spuntano da maggio a settembre nell’emisfero nord.

Alcea rosea

Vista dell'Alcea rosea

Immagine – Wikimedia/Buendia22

L’Alcea rosea è una delle specie più conosciute, forse la più conosciuta, in Europa. È originario non solo dell’Europa, ma anche dell’America, dell’Asia e dell’Australia. È un’erba biennale (vive per due anni) che raggiunge un’altezza di 2 metri. I suoi steli misurano fino a 10 centimetri di diametro e sono rossi, viola, bianchi, rosa, gialli o viola-neri.

Il nome scientifico Alcea ficifolia è sinonimo di A. rosea.

Usa

È stato usato come medicinale, in particolare il suo, per essere emolliente, espettorante, e anche per essere un buon rimedio per la stitichezza. D’altra parte, dai suoi petali si estraggono coloranti, specialmente per il vino.

Alce rugosa

Vista dell'Alce Rozzo

Immagine – Wikimedia/Michael Wolf

L’Alcea rugosa è una pianta biennale originaria dell’Europa. Può raggiungere un’altezza di circa 2 metri e fiorisce in estate. I suoi steli sono gialli, grandi, con steli ricoperti di peli.

Va notato che resiste alla ruggine e che può essere piantato vicino e/o sotto gli alberi di noce, poiché è stato dimostrato che tollera lo juglone tossico emesso dalle sue radici.

Alce setosa

Il riccio Elk ha fiori rosa

Immagine – Wikimedia/אלי זהבי

L’Alcea setosa, conosciuta come agrifoglio setoso, è una pianta erbacea biennale originaria di Creta, Turchia, Libano, Siria e Palestina. Raggiunge un’altezza di 70-100 centimetri, e le loro sono rosate. Appaiono in primavera (da aprile a giugno), e appaiono in gran numero.

Alcea striata

Vista dell'Alcea striata

Immagine – Wikimedia/כ.אלון.

L’Alcea striata è una pianta originaria del Mediterraneo orientale fino alla penisola araba. Può crescere fino a 70-80 centimetri di altezza, ed è di colore bianco.

Cura dell’Alcea

Abbiamo visto le specie più conosciute, ma ora è il momento di sapere quali sono le cure che dobbiamo dare loro perché stiano bene. Quindi andiamo al sodo:

Posizione

Queste piante hanno bisogno di stare in zone soleggiate. Non abbiate paura della luce diretta del sole: ne hanno bisogno! In questo senso, sono come i girasoli: quando manca la luce… i loro steli cadono, smettono di produrre e si indeboliscono. Per questo motivo, non è nemmeno una buona idea tenerli in casa.

Suolo

  • Vaso: si può usare il substrato universale per piante, anche se si consiglia di mescolarlo con il 30% di perlite se non ne contiene. Le malve non tollerano i ristagni d’acqua.
  • Giardino: il terreno, finché drena bene, andrà bene.

Irrigazione

Durante la primavera e soprattutto in estate è necessario annaffiarlo di tanto in tanto. Abbiamo detto che i ristagni d’acqua devono essere evitati, ma è anche importante che il terreno non rimanga asciutto per troppo tempo. Quindi, se avete dei dubbi, non c’è niente di meglio che controllare l’umidità con un bastone di legno, per esempio.

Se lo avete in un vaso, non mettete un sottovaso sotto di esso per evitare il ristagno dell’acqua.

Fertilizzazione di

Le Alcea sono piante erbacee.

A metà della stagione di crescita e fioritura si consiglia di concimarli con un fertilizzante liquido per piante da fiore, come questo venduto qui. Segui le istruzioni per scoprire quanto applicarne e quanto spesso applicarlo.

Moltiplicazione

L’Alcea si moltiplica per seme in primavera-estate. Questi dovrebbero essere seminati preferibilmente in un vassoio per piantine (in vendita qui), poiché avendo diversi alveoli sarete in grado di controllare molto meglio quanti germinano e quando.

Riempilo con il substrato del semenzaio (puoi ottenerlo cliccando su questo link), metti un massimo di 2 semi in ogni alveolo e coprili con un sottile strato di terra. Poi, metti il semenzaio al sole e mantieni il substrato umido.

Germineranno in una decina di giorni. Quando lo fanno, lasciate le piantine nel semenzaio finché le loro radici non escono dai fori di drenaggio, a quel punto potete piantarle in vaso o in giardino.

Potatura

Con un paio di forbici pulite si possono rimuovere i gambi secchi e quelli appassiti.

Resistenza

Dipende dalla specie, ma in generale possono sopportare gelate moderate fino a -12ºC.

Cosa ne pensi dell’Alcea?

7 tipi di alce

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *