7 alberi sempreverdi per piccoli giardini

Se avete un piccolo giardino, dovreste mettere dei piccoli alberi.

Immagine – Flickr/DocChewbacca


Una delle chiavi per un giardino di successo è scegliere le piante giuste e la loro posizione, tenendo conto delle dimensioni adulte che avranno, della superficie che abbiamo a disposizione e delle condizioni in cui vivranno. Questo, che all’inizio può essere complicato, può trasformarsi in uno straordinario viaggio nel mondo della botanica, poiché è una meravigliosa opportunità per scoprire una grande varietà di specie vegetali.


Anche se ogni regione ha le sue caratteristiche, fortunatamente possiamo dire che, se si cerca un po’, si possono avere diversi alberi per piccoli giardini sempreverdi. Qui vi mostreremo alcuni dei più interessanti.

Arbutus unedo

Il corbezzolo è un piccolo albero sempreverde.

Immagine – Wikimedia/CARLOS TEIXIDOR CADENAS


L’Arbutus unedo, conosciuto come corbezzolo, è un albero sempreverde originario della regione mediterranea che raggiunge un’altezza di 8 metri. Le foglie sono lanceolate, di colore verde brillante nella parte superiore e opache nella parte inferiore, misurano 8 per 3 centimetri. I fiori sono raggruppati in pannocchie pendenti, e produce frutti commestibili di tipo bacche globose e di colore rosso a maturazione.


Cura


Il corbezzolo è una pianta ideale per angoli soleggiati o semi-ombreggiati dove il terreno è fertile e ha un buon drenaggio. Ha bisogno di irrigazioni moderate, di circa 3-4 volte a settimana in estate e meno il resto dell’anno. Può resistere a temperature fino a -12ºC.


Brachychiton populneus

Brachychiton populneus è un albero sempreverde.

Immagine – Flickr/John Tann


Brachychychiton populneus, conosciuto come l’albero bottiglia, brachychiton o kurrajong, è un albero sempreverde originario dell’Australia, in particolare Victoria, New South Wales e Queensland. Ha una crescita veloce, sviluppando un tronco dritto di circa 40 centimetri di spessore per circa 7-10 metri di altezza, e una corona stretta formata da foglie semplici o lobate, verde scuro. I fiori sono piccoli e a forma di campana, di colore da pallido a rosa. Fiorisce in primavera.


Cura


È un albero ideale per i climi secchi, poiché resiste molto bene alla siccità e alle alte temperature (fino a 40ºC), così come alle gelate fino a -7ºC. Si adatta a tutti i tipi di suolo, potendo vivere – e questo ve lo dico per esperienza – in quelli calcarei senza problemi.


Ceratonia siliqua

Il carrubo è un albero sempreverde.

Immagine – Wikimedia/Ximenx


La Ceratonia siliqua, conosciuta come carrubo o albero di carruba, è un albero sempreverde originario del bacino del Mediterraneo. Può raggiungere un’altezza fino a 10 metri, anche se normalmente non supera i 6 metri. La sua corona è aperta, molto densa, formata da foglie paripennate verde scuro, lunghe 10-20 centimetri. I fiori sono piccoli e rossi, senza valore ornamentale, e i frutti sono le chiamate carrube, che misurano fino a 30 centimetri di lunghezza e contengono numerosi semi.


Cura


È una specie di crescita lenta, molto resistente alla siccità, che tollera bene la potatura. Deve essere piantato in terreni calcarei, e durante il primo anno deve essere annaffiato una o due volte alla settimana affinché possa attecchire bene. Può resistere a temperature fino a -12ºC.


Citrus reticulata

Citrus reticulata è un piccolo albero da frutto.

Immagine – Wikimedia/Lazaregagnidze


Citrus reticulata, una delle specie di agrumi che conosciamo come mandarino, è un albero o alberello alto 5-6 metri originario dell’Asia. La sua chioma è aperta, formata da foglie lanceolate, e fiorisce in primavera producendo piccoli fiori bianchi e aromatici. Il frutto è ovoidale, e la sua polpa è composta da numerosi segmenti commestibili di sapore acido ma gradevole.


Cura


È una pianta che si deve mettere in pieno sole, in terreni ricchi di materia organica. Innaffiare di frequente in estate, ogni 2-3 giorni se le temperature sono di 30ºC o più e l’ambiente è molto secco; il resto dell’anno sarà sufficiente 1-2 volte a settimana. Resiste fino a -7ºC.


Magnolia hodgsonii

La Magnolia hodgsonii è un piccolo albero.

Immagine – Wikimedia/A. J. T. Johnsingh, WWF-India e NCF


La Magnolia hodgosnii, conosciuta come «Gai lie mu» in Cina, è un albero sempreverde originario dell’Himalaya e del sud-est asiatico che raggiunge un’altezza massima di 15 metri. Nonostante le sue dimensioni, è interessante per giardini di piccole e medie dimensioni perché inizia a ramificarsi a diversi metri da terra. Come se fosse poco, produce fiori fino a 9 centimetri, fragranti e di un bel colore bianco durante la primavera (aprile-maggio nell’emisfero nord).


Cura


Deve essere collocato in un angolo dove il sole non gli dà dirimpetto, soprattutto se si vive in un luogo dove l’insolazione è alta (come nel Mediterraneo per esempio). Cresce in terreni ricchi di materia organica, leggermente acidi (con un pH da 4 a 6) e ben drenati. Ha bisogno di annaffiature moderate, con acqua piovana o anche con acqua con un pH da 4 a 6. Può sopportare gelate fino a -4ºC.


Olea europaea

L'olivo è un albero perenne

Immagine – Wikimedia/Burkhard Mücke


L’Olea europaea, conosciuta come l’olivo, è un albero sempreverde originario della regione mediterranea. Può raggiungere un’altezza massima di 15 metri, con un’ampia corona composta da foglie lanceolate verde scuro. I fiori sono ermafroditi, di colore bianco, e il frutto è una drupa succulenta ovoidale o qualcosa di globoso, verde o nero-viola secondo la varietà, e commestibile.


Cura


Consigliabile per giardini medio-piccoli, dove il terreno è calcareo e ricco di materia organica, e in pieno sole. Anche se è vero che arriva ad avere un tronco spesso, di circa 1 metro, il suo apparato radicale non occupa molto spazio. Inoltre, tieni presente che il suo tasso di crescita è lento, che aggiunto al fatto che tollera bene la potatura, non sarà difficile averlo come un alberello o anche come un arbusto 😉 . Resiste alla siccità e alle gelate fino a -12°C.


Viburno tinus

Il durillo è un arbusto o un alberello perenne.

Immagine – Wikimedia/Retama


Il Viburnum tinus, conosciuto come durillo, è un piccolo albero o alberello sempreverde originario della regione mediterranea. Raggiunge un’altezza fino a 7 metri, con un tronco dritto e una corona stretta formata da foglie ovato-ellittiche. I fiori sono attinomorfi, ermafroditi e bianchi o rosa. I frutti sono drupe biancastre che contengono un solo seme.


Cura


È necessario mettere in un’esposizione soleggiata, in terreni ben drenati e fertili. Ha bisogno di irrigazioni moderate, circa 2-3 volte a settimana in estate e meno il resto dell’anno. Tollera la potatura, ma solo se non è molto aggressiva (cioè solo se viene tagliata un po’ ogni stagione). Resiste bene al freddo e alle gelate fino a -12ºC.


Cosa ne pensi di questi alberi per piccoli giardini sempreverdi? Ne conosci altri?


7 alberi sempreverdi per piccoli giardini

Deja un comentario

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *