Come concimare il tuo giardino: i migliori consigli e trucchi

concimazione del suolo


Ogni anno, all’inizio della stagione, dobbiamo essere pronti a preparare il giardino. Per preparare il frutteto intendiamo tutto ciò che questo comporta in termini di potatura, semina e concimazione, tra le altre cose. Ci sono alcuni compiti come la concimazione che non sono molto conosciuti. Quando e come concimare il giardino può essere un fattore determinante perché le nostre colture escano in buone condizioni.


Per questo motivo, dedicheremo questo articolo a dirvi quando e come concimare il giardino e cosa dovete tenere a mente per farlo correttamente.



Come concimare l’orto per la semina


come concimare il giardino di casa


La concimazione o il compostaggio è l’atto di preparare il terreno con una miscela di substrato in modo che sia ricco di nutrienti adatti alla coltivazione. È importante sapere che un albero non ha bisogno degli stessi fertilizzanti degli ortaggi, così come le esigenze di irrigazione sono diverse, quindi dobbiamo stare molto attenti quando consideriamo quali colture piantare, perché le loro esigenze saranno diverse.


Il compostaggio è un compito molto semplice che consiste nel mescolare i nutrienti del compost con il terreno fertile da piantare. È molto importante mescolare bene il fertilizzante e fornire la dose migliore per le caratteristiche della coltura. Ci sono due tipi di fertilizzanti:



  • Interrato: spargere il compost sul terreno in modo che il terreno possa poi essere scavato per mantenerlo interrato e mescolato. (Se si usa il compost non decomposto, farlo alcuni mesi prima di piantare). ) 7-10 litri di compost per metro quadrato sono sufficienti. Se si tratta di un compost forte come il letame di pollo, si raccomanda di ridurre di 1-3 litri per metro quadro.

  • In superficie: cospargete il compost sulla superficie del terreno, e la natura stessa (acqua piovana) porterà i nutrienti alle radici. Questo tipo di compost, chiamato anche pacciame, è molto efficace nelle foreste. Non è raccomandato per i terreni sabbiosi, né l’uso di fertilizzanti derivati dal pollame perché cambiano il pH del terreno e lo acidificano.

Concimare il giardino per diverse colture


come concimare il giardino


È primavera, è tempo di coltivare melanzane, peperoni o pomodori in estate, queste colture hanno certamente bisogno di buoni fertilizzanti perché consumano molte sostanze nutritive. Dato che vi abbiamo già presentato e conosciamo i problemi che state affrontando, determineremo quando concimare il vostro giardino a seconda delle colture che volete coltivare.


Quando concimare gli agrumi


Gli agrumi richiedono molto fertilizzante, quindi se volete coltivare arance, pompelmi o mandarini che richiedono più fertilizzante, dovete fare attenzione a questo. In questo caso, per sapere quando concimare gli agrumi, è importante sapere che quando sono carenti di magnesio, è necessario concimarli di nuovo. Pertanto, il momento migliore per concimare gli agrumi è la primavera e l’estate.


L’acquisto di un fertilizzante completo per agrumi con una densità NPK di (18-6-6) fornirà elementi essenziali e quantità adeguate per soddisfare le esigenti necessità nutrizionali degli agrumi.


Concimazione degli alberi da frutta


Se hai un piccolo frutteto urbano o coltivi alberi da frutta, allora il fertilizzante più efficace è il vermicompost. Non c’è dubbio che il momento migliore per concimare gli alberi da frutto è la primavera e l’estate, perché questo è il periodo dell’anno in cui i tuoi alberi da frutto hanno bisogno di nutrienti extra per continuare a crescere e produrre buoni frutti. D’altra parte, se i vostri alberi da frutto danno frutti in autunno, può essere una buona idea aggiungere del fertilizzante da giardino in questo periodo.


Quando concimare il prato


Infine, vi daremo anche alcuni consigli su quando concimare il vostro prato, poiché richiede un trattamento molto speciale per mantenere il vostro prato verde e forte. Per quanto riguarda il prato, è importante concimare 3 volte all’anno: primavera, estate e infine autunno.


Per ottenere un prato folto, di solito si consiglia l’uso di fertilizzanti a lento rilascio, che ne miglioreranno l’effetto. Ci sono altri fertilizzanti per prevenire il muschio. Il muschio è uno dei principali problemi dell’erba. Il muschio può essere sommerso dal muschio e non può brillare normalmente.


Questo è tutto, vogliamo rendervi più chiaro quando concimare il vostro giardino e quali prodotti dovrebbero essere utilizzati a seconda delle colture o delle piante da coltivare.


Tipi di fecondazione


fertilizzante per piante


Starter


La preparazione o il riciclaggio di vecchi substrati dovrebbe sempre includere grandi quantità di compost per sostituire i nutrienti consumati dalle colture precedenti. A questo punto, è bene usare compost, letame o vermicompost, soprattutto nei vasi che sono diventati molto compatti. La prima cosa da fare è rimuovere lo strato superiore del substrato (svuotarlo parzialmente in modo da poter fare lo stesso con il substrato sottostante) in modo che, alla fine, tutto il substrato sia decompresso e sciolto.


Poi aggiungete il compost al terzo superiore del vaso e mescolatelo un po’ per mescolarlo al substrato. Quando si inizia a coltivare, le radici delle piante inizieranno a crescere nell’area, e quando raggiungono il fondo, il compost stesso inizierà a filtrare nel fondo, dove si possono anche trovare.


Manutenzione


Possiamo trovarlo in forma solida o liquida, ed è necessario stabilire un ciclo (di solito ogni due settimane) per fornirgli acqua di irrigazione. Alcuni li chiamano concimi bilanciati perché forniscono tutti gli elementi nutritivi nella stessa percentuale, e li aggiungeremo a partire dalle prime sei-otto settimane di coltivazione. È necessario dopo un periodo di tempo relativamente breve dopo il trapianto, perché le piante non solo li consumeranno in grandi quantità, ma saranno anche persi attraverso i fori di drenaggio.


Per alcuni ortaggi, una fornitura quindicinale è sufficiente per completare il loro ciclo, quindi possiamo anche scegliere di usare lo stesso compost (humus, compost o compost di avviamento) come all’inizio. È sufficiente aggiungerlo alla superficie e mescolarlo un po’ per mescolarlo con l’acqua d’irrigazione, dato che può richiedere pochissimo tempo per raccogliere questo ortaggio.


Specifico


A volte, il segreto che non è ben conosciuto è la corretta pizzicatura delle piante per stimolarle a raddoppiare la loro crescita, ma il più importante è il fertilizzante ricco di potassio, che è uno dei grandi elementi necessari alle piante per fiorire. La stessa fornitura aggiuntiva è qualcosa di cui le piante saranno grate perché vivranno più a lungo nel nostro giardino. Troverete diverse formule sul mercato per soddisfare le esigenze specifiche di ognuno di loro.


Ilfertilizzante è il cibo delle piante, è ciò che fa crescere, fiorire e arricchire i frutti delle piante; il potere di renderle più sane è una dieta sana ed equilibrata. Quando appaiono i parassiti, le piante con un’alimentazione adeguata sono sempre più forti e spesso ce ne dimentichiamo.


Spero che con queste informazioni tu possa imparare di più su come fertilizzare il tuo giardino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *